© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Non riesco ad aprire i file contenuti all’interno del Pen Drive

A. Tesla | Chicago – Ecco il problema.

Tutte le volte che inserisco il pen drive all’interno dell’apposita porta Usb del computer (porta, tra le altre cose, funzionante), il sistema operativo vede la periferica mobile e apre la relativa cartella.

Ma il fatto è che non riesco ad aprire le cartelle ed i documenti contenuti all’interno del Pen Drive.
Molti non li vedo neppure.

Cosa posso fare?

Grazie infinite.

Risposta

Il suggerimento che diamo al nostro lettore è quello di assicurarsi che i file e le cartelle non siano in modalità nascosta.

Per farlo, basta inserire il Pen Drive.

Nella barra degli strumenti –> Organizza –> Opzioni Cartella e ricerca -> scheda “visualizzazione” -> contrassegnate la voce “Visualizza cartelle e file nascosti”.

La procedura può variare leggermente da sistema operativo a sistema operativo.
Ma l’imperativo è quello di accedere alla finestra “Opzioni di cartella” e rendere visibili tutti i file che Windows tende a nascondere per ragioni di sicurezza.

Nota: non dimenticate di cliccare su “Applica” e poi “OK”, per rendere effettivi i cambiamenti.

A questo punto, qualora i file posizionati all’interno della chiavetta fossero stati resi invisibili, dovreste vederli.

Per esserne certi provate a:

1) Andate nella finestra all’interno della quale dovrebbero esserci i documenti e le cartelle contenuti nel Pen Drive;
2) Cliccate a caso all’interno della cartella;
3) Pigiate contemporaneamente i tasti “Ctrl ed A”;
4) (Questa operazione vi consentirà di selezionare tutte le cartelle e file all’interno della finestra);
5) Cliccate con il tasto destro del mouse su una di queste cartelle;
6) Nel menù contestuale che si aprirà, selezionate la voce “Proprietà”;
7) Si aprirà una finestra. A metà altezza sono presenti due attributi: “Solo lettura”, “Nascosto”. Fate in modo che la voce “Nascosto” NON SIA SELEZIONATA.
8) Cliccate “OK”, per salvare.

Se questo non bastasse [ …e ti pareva 🙂 ], è possibile che la chiavetta sia affetta da un virus o altro malware. Sarebbe meglio se sottoponeste il Pen Drive ad un’attenta scansione.

Un nome che va forte ultimamente è quello dell’utility: Malwarebytes.
Sembra essere un toccasana per le periferiche esterne.

Scaricatelo nella sua versione gratuita, aggiornatelo e fategli scandagliare il Pen Drive in maniera profonda: “Full Scan”.

In ogni caso proviamo lo stesso a recuperare qualche file attraverso questa procedura.
Eseguitela con molta calma:

1) Lanciate l’esegui attraverso la combinazione rapida dei tasti “Win + R”;
2) Digitate “CMD” (senza virgolette);
3) (Si aprirà il Prompt dei Comandi)
4) Prendete nota della lettera che il sistema ha assegnato alla periferica mobile e date il seguente comando:

J: (E cliccate invio)

Nota: “J” è la lettera assegnata al Pen drive dal sistema operativo.

5) Successivamente digitate:

xcopy/s * [unità di destinazione, ad esempio C] (e cliccate su Invio)

Esempio:

j:>Xcopy/s * c:

6) In questo modo tutti i file contenuti all’interno della chiavetta verranno copiati nell’unità “C”;

Approfondimento
===============================
Un altro articolo a tema potrebbe essere il seguente: Memory card (Scheda di memoria) che contiene solo “file shortcut” (.lnk o .URL).
Ne caldeggiamo la lettura.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla