© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Fruscii Audio, Rumori Di Fondo, Ronzii? Perchè L’Audio Del Computer Fa Un Rumore Simile A quello Per sintonizzare Le Stazioni Radio?

A. Tesla | Chicago – Problema da risolvere:

Ciao Alessandro,
non riesco proprio a capire perchè il mio computer si comporti come se fosse impossessato.
Non riesco ad ascoltare nessuna traccia audio perchè viene riprodotto in sottofondo un rumore che mi ricorda molto quello delle radio quando si cerca di sintonizzarsi su qualche stazione da ascoltare.
E’ una situazione veramente difficile da reggere, soprattutto quando mi sento con la mia fidanzata, che attualmente è in un altro paese, e sento nelle cuffie dei fruscii, del vento, della pioggia…insomma sento tutto tranne che la voce della mia fidanzata.
Che posso fare per aggiustare l’audio?

Risposta

Il tema di questo articolo è bello tosto.
Esistono tante variabili e molte cose da controllare per riuscire ad isolare il problema.
Prendiamo in considerazione le più comuni, sperando di venire in contro alle esigenze dei nostri lettori che si trovassero nelle medesime condizioni dell’utente che ci ha contattato.

Messa a terra

Se accostiamo nella nostra mente le parole “audio” ed “interferenze”, immediatamente sospettiamo che ci possa essere un qualche problema con la messa a terra del computer.

Osservando una qualunque presa da corrente di un computer si può prendere atto del fatto che abbia tre spinotti. Proprio come nell’immagine sopra.
Due servono per “trasportare” la corrente elettrica, mentre un terzo serve per la “messa a terra”.

Ma cosa si intende per messa a terra?
Sotto la locuzione di [messa a terra] vengono raccolte tutte quelle azioni e quei sistemi che tendono a portare un elemento metallico allo stesso potenziale elettrico del terreno.

Nel caso in cui questo collegamento non dovesse funzionare a dovere accade una cosa che per molti di voi potrebbe avere dell’incredibile: un dispositivo elettronico X che non sia correttamente messo a terra può fungere quasi da antenna radio.

L’accostamento radio – computer non è una esagerazione.
In alcuni casi è realmente successo di PC che riuscivano a sintonizzarsi su alcune stazioni radio con tanto di trasmissione radiofonica in chiaro.

Più comunemente questo effetto si trasforma in rumore di fondo o effetto statico.

In genere questi suoni (probabilmente sarebbe meglio definirli come “disturbi”) hanno volumi bassi, quasi impercettibili.
Purtroppo, altre volte, il rumore può diventare abbastanza forte da essere percepito dal nostro orecchio ed interferire con ciò che si sta effettivamente ascoltando.

Risolvere un problema di messa a terra del computer è concettualmente semplice.
Bisogna esser certi che la propria rete elettrica sia stata ben realizzata, con predisposizione alla messa a terra (non dovremmo neppure metterlo in dubbio) e che il cavo di alimentazione del computer non presenti alcuna defezione.

Pulizia Audio

(immagine | elettronicamarinelli.it)

Un’altra cosa da tenere in considerazione è che potrebbe realmente essere in atto una fonte di disturbo in sottofondo.
Per questo suggeriamo di assicurarvi che tutti gli altri programmi siano impostati sul mute.

1. Cliccate con il tasto destro del mouse sull’icona che raffigura un altoparlante presente all’interno dell’aria di notifica nella taskbar:

2. Dal menù contestuale che si aprirà, cliccate su “Apri mixer Volume”:

Nota: il sistema operativo in uso in questo esempio sarà Windows Vista. Per altri sistemi di casa Redmond il ragionamento è sempre lo stesso anche se i menù possono apparire leggermente diversi;

3. All’interno della finestra “Mixer Volume” saranno presenti delle colonne al di sotto delle quali è raffigurato un alto parlante che si può cliccare per togliere l’audio a quella determinata applicazione.
La parola applicazione non è stata sparata a casaccio.
Infatti, più programmi che adoperano l’audio aprite, più colonne appariranno all’interno della finestra Mixer Volume;
4. Silenziate, riducete a zero il volume di tutte le applicazioni tranne di quella che vi interessa.
Se, ad esempio, volessimo parlare con la nostra fidanzata attraverso skype, dovremmo settare su “mute” tutte le colonne meno che quella di skype.
Proprio come da immagine:

4a. Chi avesse XP deve contrassegnare i quadretti di tutte le colonne eccetto di quelle “Master Volume” e “Wave”. Dove “Wave” è la capacità del computer per riprodurre file audio MP3 e altri.
(Naturalmente il numero di colonne varia a seconda dell’hardware di un computer. Anche le colonne da “zittire” possono variare a seconda delle esigenze del singolo utente. Se doveste avere problemi nel capire a cosa si riferisca una determinata scritta, utilizzate il modulo dei commenti. In tutti i casi le sigle e locuzioni sono auto-esplicative: Microphone, Line in, CD Audio);

5. Disattivate l’audio una colonna alla volta in modo da poter identificare il colpevole del rumore di fondo, qualora quest’ultimo sparisse;
6. Purtroppo, qualora i fruscii e rumori di fondo dovessero essere ancora presenti, provate a togliere l’audio alla colonna principale (“Master Volume” in Windows XP e Dispositivo/Altoparlanti in Vista).
Qualora il fastidio alle orecchie fosse passato, controllate che non ci siano dei media player che funzionino in background. Allargate il raggio di indagini anche alle pagine web.
Ci son siti con widget che, alle volte, producono un livello di rumore di fondo da non sottovalutare.

Verifica Funzionalità Periferiche Audio

Dopo aver messo a fuoco i due punti analizzati sopra, non resta che dedicarsi concretamente alla verifica della funzionalità degli altoparlanti del computer o delle casse dello stereo, che avete collegato al computer, o delle cuffie o di qualsiasi altra cosa abbiate collegato al PC per gestire l’audio in uscita.

Fortunatamente eseguire una diagnosi in tal senso è molto semplice.
Infatti basta disconnettere eventuali periferiche esterne audio come casse, cuffie, etc…e provare con qualcos’altro.

Se, ad esempio, avete delle casse stereo connesse al computer, scollegatele e sostituitele con delle cuffie che sapete essere impeccabili, perchè le usate alla grande per ascoltare la musica con il vostro cellulare o iPod.

Un pò più complicata potrebbe apparire la situazione con le casse integrate.
Ma, alla fin dei conti, basta eseguire un procedimento per certi versi alla rovescia rispetto a quello descritto sopra e collegare al computer delle cuffie o delle casse esterne per vedere se l’audio esca pulito e gli altoparlanti integrati siano danneggiati.

Purtroppo spesso l’unica cosa da fare, quando una periferica audio non funziona più bene, è sostituirla.
Al giorno d’oggi sembra quasi non convenga riparare più nulla.
Inoltre, una volta che un dispositivo difetta la prima volta, solitamente è molto probabile che lo rifarà nuovamente.

E con questo avremmo finito l’articolo.
Però vogliamo aggiungere solo una piccola nota in calce: può accadere che la sostituzione della periferica per ascoltare l’audio possa mascherare la causa principale, quando il problema reale dei fruscii e dei rumori di fondo sia la mancanza di “una messa a terra del computer” impeccabile.
Per questo vi suggeriamo ancora una volta di verificare che il vostro dispositivo sia correttamente “messo a terra”.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla