venerdì 11 febbraio 2011

Guida all'acquisto di un Router Wireless: Quali caratteristiche tecniche bisogna prendere in esame, per giudicarne le prestazioni ed il prezzo

A. Tesla | Chicago - Oggi giorno sono molte le famiglie italiane che posseggono una connessione ad Internet.
Certo molto deve essere ancora fatto. Ci sono zone e luoghi che, paradossalmente proprio perché isolati, necessitano più di altri un mezzo per “connettersi” al mondo e fare sentire la loro voce.

Naturalmente se parliamo di connessione alla rete, parliamo implicitamente di modem e router. In questo articolo vogliamo concentrare le nostre attenzioni sul Router, perchè è un prodotto che permette all'utente di realizzare in breve tempo, e costi ridotti, una rete locale che possa far comunicare tra di loro tutti gli aggeggi elettronici presenti in casa + navigare in internet. Il tutto, sottolineiamolo, SENZA FILI.

A tal riguardo si possono acquistare dei router a partire da 30 euro, finendo sopra i 200 euro.
Ci sono tantissime offerte e non sempre è facile riuscire a scegliere la proposta giusta, che meglio si adatti alle proprie esigenze e alla propria tasca.

La situazione si complica allorquando si viene a sapere della presenza di due tipi di router. Uno con modem ADSL integrato ed uno senza.

La differenza è che il primo va collegato direttamente alla presa telefonica, sostituendo in tutto e per tutto il preesistente modem, che probabilmente il Provider aveva fornito in comodato d'uso.
I secondi, invece, abbisognano di un modem esterno al quale devono agganciarsi per prendere la linea. Tuttavia possono anche essere installati “a cascata” a un router primario.


Ma entriamo nei dettagli e vediamo quali caratteristiche tecniche debbano essere prese in esame prima di acquistare un router.


Standard Wireless


Il primo consiglio spassionato è quello di comprare un router che sia fornito di access point wireless integrato.
Lo facciamo per due motivi.

Il primo è di natura pratica, perchè sarà possibile creare immediatamente una rete senza fili in casa propria.
La seconda motivazione è di tipo economico. Acquistare un router che non possegga il modulo wireless non offre nessun tipo di risparmio sensibile.

Prestate attenzione allo standard in uso. Attualmente i router più recenti sono capaci di garantire lo standard IEEE 802.11n che, a differenza degli standard precedenti 802.11a e 802.11b (con i quali è totalmente compatibile), è capace di raggiungere punte teoriche di 300 megabit al secondo.

Tuttavia ecco tirare in ballo un altro fattore discriminante.
Non tutti i router sono realizzati allo stesso modo. Alcuni modelli, specie quelli più economici, adottano un apparato di ricetrasmissione più semplice (leggasi scarso) che dimezza letteralmente le possibilità dello standard 802.11n.

NON COMMETTETE L'ERRORE DI COMPRARE UN ROUTER CHE NON SUPPORTI TALE STANDARD!



Spettro Elettromagnetico


Visto e considerando che il router non sfrutta alcun filo, è quasi scontato che sia affidi alle onde elettromagnetiche. Ma quale parte dello spettro è interessata?

Ci sono essenzialmente tre tipi di router: i single band (che operano nel campo delle onde a 2,4 Ghz), i dual-band/single-radio (possono operare O a 2,4 Ghz o a 5 Ghz) e i dual-band/dual-radio (riescono ad operare contemporaneamente su due campi di frequenza differenti, riuscendo a gestire due reti wireless separate).

Non vi nascondiamo che i prodotti, che riescono a supportare due reti wireless contemporaneamente, costino di più. Però sono quelli che consigliamo vivamente.

Diciamo questo perchè il mondo wireless è caotico e quantomai affollato.
Operare a 2,4 Ghz è necessario: tanti prodotti tecnologici lavorano solo a 2,4 – a meno di acquisti specifici. Ci riferiamo a cellulari, ipad, tablet, notebook, schede di rete, etc...
Purtroppo a 2,4 operano anche degli elettrodomestici come il microonde o i telefoni cordless, i trasmettitori audio e video, le tastiere e mouse wireless, i sistemi di sorveglianza di una casa, etc...

Le possibili interferenze sono tante e per questo vi suggeriamo di approfondire l'argomento in questo articolo che abbiamo realizzato con cura qualche mese fa - Wi-Fi e Connessione Wireless: Come aumentare la copertura di una rete mobile.

Questo discorso non farebbe altro che sposare la causa dei 5 Ghz, ma per poter utilizzare un router siffatto, occorre che anche gli apparecchi riceventi supportino tutti tale spettro.

E' meglio quindi spendere qualcosa in più ed avere già la possibilità di gestire due “linee separate”. Una, quella da 5 Ghz, da riservare allo streaming video o ai videogiochi online, l'altra a tutte le restanti attività.



Porte


Un'altra caratteristica che influisce parecchio sul prezzo d'acquisto di un router è la dotazione di porte implementate.

Come primissima cosa è importante controllare il tipo di interfaccia Wan: Wide Area Network. Si tratta del canale che collega il router ad Internet.

I prodotti con modem integrato, adottano un connettore RJ-11 al quale va agganciato direttamente il doppino telefonico.
I dispositivi broadband (senza modem) posseggono, invece, una predisposizione al cavo Ethernet che ne permette la connessione con eventuali modem esterni o router.

Per quello che riguarda le connessioni locali occorre fare una precisazione. Tantissimi router offrono 4 interfacce.
Ma queste interfacce possono essere o Fast Ethernet o Gigabit Ethernet.
Le prime garantiscono una connessione fino a 100 Mbps. Le seconde toccano i 1 000 Mbps.





Consigliamo queste ultime anche per il fatto che il prezzo prevede una maggiorazione di 10-20 euro soltanto.
Quando si fa una spesa per la casa è meglio farla buona. In un futuro prossimo potrebbe risultare problematico aver acquistato un router che non concede l'accesso ad internet in Gigabit alla rete locale attraverso la cablatura (copertura via cavo).

L'acquisto diventa obbligatorio nel caso in cui l'utente utilizzasse già in casa l'interfaccia Ethernet per applicazioni di virtualizzazione, Nas e media player (e procedure che tirino in ballo il trasferimento di dati ingombranti).



Pacchetto d'acquisto


Sapete quali siano le statistiche di coloro che acquistano un router e poi, giunti a casa non lo riescono ad utilizzare per mancanza di alcuni accessori?
Il valore preciso non lo sappiamo, ma son tanti.

Alla spesa del router, infatti, molti utenti devono affiancare quella dei filtri (da montare in tutte le prese telefoniche presenti in casa) che impediscono l'interferenza reciproca tra il router e il telefono.
Il prezzo di un filtro varia dai 5 ai 10 euro.

Se è la prima volta che acquistate un Router, controllate sempre che nella custodia ci sia almeno un filtro e poi contate quante prese avete in casa e quanti altri filtri dovreste comprare. Se non vi è scritto nulla sulla scatola, chiedete al commerciante, perchè spesso non ne viene specificata la presenza (i produttori variano il pacchetto d'acquisto a seconda del paese nel quale spediscono i loro prodotti).



Problemi di compatibilità con il sistema operativo


Una nota da leggere a caratteri cubitali è quella che vi avvisa della compatibilità del programma, per la configurazione del router, con il sistema operativo del computer che si utilizzerà per accedere al dispositivo.

In molti casi non dovrebbe presentarsi alcun tipo di incompatibilità e problema. Alcune volte, però, a causa della necessità di dover installare dei moduli software specifici sul PC, vengono supportate solo alcune piattaforme.

E' sempre bene dare un'occhiata PRIMA di aprire la scatola e di invalidare il diritto di recesso per scelta errata.
Concentrate la vostra attenzione nella zona del datasheet. Li sono riportate le certificazioni che vi assicurano la compatibilità del router con gli standard Wi-Fi (802.11n) e con i sistemi operativi di ultima generazione (su tutti il Windows 7 ready).



Postille


In fine potete anche decidere di leggere le note lasciate al margine e scritte con caratteri microscopici. Solitamente riportano dati scomodi per l'azienda o, per lo meno, sicuramente poco eccitanti, se sussurrate all'orecchio del consumatore.


Questo articolo è un'appendice della pubblicazione Come Acquistare un Computer Desktop o un Portatile Notebook/Netbook: Guida alla Scelta del PC

1 commento:

  1. Ho trovato questo articolo chiaro come un libro chiuso. Peccato, l'idea è molto carina e soprattutto molto ultile, soprattutto per tutti quelli che, come me, brancolano nel buio, ma l'esposizione lascia disastrosamente a desiderare.

    RispondiElimina

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)