martedì 8 febbraio 2011

Notebook Dell XPS 15, Prezzo e Recensione - Prestazioni vivaci, batteria tenace, audio incredibile...il risultato è davvero ottimo!

A. Tesla | Chicago - Il nuovissimo computer portatile XPS 15, che è anche chiamato XPS L501X, è stato totalmente rinnovato da Dell.
Ciò che è rimasto è l'orientamento prettamente multimediale.
Nella versione che proveremo è presente un sistema audio con tanto di subwoofer griffato JBL, una scheda grafica dedicata NVIDIA GT420M ed un processore dalle prestazioni solide e vivaci come l'Intel Core i5.

Esteticamente il Dell XPS 15 si presenta in veste elegante. Forse a darci questa impressione è il colore grigio, in parte conferito dal rivestimento in alluminio.
Il colpo d'occhio è eccezionale. Soprattutto quando si apre il notebook e si spegne la luce. La tastiera è retroilluminata e l'effetto ottico è veramente molto piacevole.

La qualità delle plastiche è buona ed è coadiuvata dall'ottimo lavoro svolto dai pannelli (interni ed esterni) d'alluminio che aggiungono solidità all'intera struttura.

La prima volta che prenderete l'XPS in mano probabilmente resterete sorpresi. Infatti, fino a quando non lo toccate, sembra realizzato interamente in plastica.
Ma cambierete idea non appena sentirete il fresco del metallo sotto i polpastrelli delle vostre dita.

Il pannello posto a protezione del monitor svolge il suo ruolo in maniera esemplare. Lo abbiamo sottoposto a diversi gradi di pressione e tutte le volte non abbiamo registrato alcuna aberrazione o difetto delle immagini proiettate dallo schermo.

Anche la superficie che circonda la tastiera e quella che compone il palm rest stesso (zona sulla quale si poggiano i polsi durante la battitura di un testo) sono rifinite in metallo e sopportano bene le pressioni.

Il fondo del portatile, invece, è realizzato interamente in plastica. In tutti i casi risulta ugualmente solido e per nulla affetto dalla sindrome del "trampolino".
Purtroppo accedere dal retro alle componenti interne potrebbe risultare a molti utenti non troppo facile.
Rimuovendo il singolo pannello messo in vista, ad esempio, si accede a RAM, modulo wireless e slot WWAN/TV tuner. Ma, per raggiungere l'hard disk ed eventualmente sostituirlo, è necessario smantellare il computer portatile. Abbiamo contato 16 viti e raccomandiamo la massima perizia e delicatezza per evitare di rompere o scheggiare e le plastiche che si baciano.
Onestamente è tanto lavoro!





Che il Dell XPS 15 sia orientato alla multimedialità lo abbiamo già ribadito. E lo sottolineiamo un'altra volta parlando delle connessioni e delle interfacce che adotta. E' senz'altro un notebook giovane! Uno di quelli che può durare tranquillamente 3/4 anni, riuscendo sempre a rendersi utile e capace di dialogare con tutti gli altri oggetti tecnologici che popolano una casa.

Addentriamoci nei particolari. Sono presenti 2 porte Usb 3.0 (per il trasferimento veloce dei dati fino a 4,8 GB/s), una porta eSata/Usb 2.0 (trasferimento dati 3.0 GB/s), gigabit Ethernet, mini-DisplayPort, HDMI-out, jack audio, SDHC-card reader/writer.

La dotazione è veramente completa.


Il Dell XPS 15 viene commercializzato con schermo da 15 pollici disponibile in due varianti. Una con risoluzione di 1366 x 768 pixel (bassa) ed un'altra con 1080p (1920 x 1080 pixel).
Abbiamo testato il modello con la risoluzione più bassa e purtroppo abbiamo riscontrato una luminosità buona per gli interni, ma evanescente per ambienti fortemente illuminati (177 nit) ed un contrasto per nulla convincente di 190:1.

Da questo punto di vista è meglio usare il monitor solo per navigare e come schermo secondario. Nel caso di film o immagini da visionare sarebbe meglio appoggiarsi ad un televisore.

In ogni caso i colori raggiungono la sufficienza grazie al trattamento di tipo glossy che è la vera croce e delizia che ha accompagnato i monitor in tutto il 2010 e, visti gli inizi, lo farà anche per il 2011.

Bene gli angoli di visualizzazione. Condividere lo schermo con amici e parenti non è un problema grazie al fatto che è possibile inclinare il display orizzontalmente per 65/70 gradi.
Diversa è la sorte che interessa gli angoli di visualizzazione verticali. Sorpassati i 20 gradi, i colori tendono a sovrapporsi (se si guarda lo schermo dal basso verso l'alto) o a perdere di consistenza (se lo si fa dall'alto verso il basso).


Non esistono parole per descrivere la magnificenza del marchio JBL. Questa massima vale ancora una volta. L'audio diffuso dagli altoparlanti dell'XPS 15 e dal subwoofer è emozionante. Diciamo questo perchè è difficile trovare un computer portatile capace di implementare un sistema audio decente.

Questa volta la missione è compiuta. Gli acuti sono ben coperti e non stridono. Inoltre sono parzialmente accennati i bassi. Finalmente si potrà ascoltare una traccia sonora o seguire un film arrecando il giusto piacere alle orecchie.
Ma non finisce qui perché, per gli utenti che preferiscono ascoltare la musica senza arrecare disturbo alcuno a chiunque si dovesse trovare nelle vicinanze, l'XPS 15 offre 2 (e non uno solo) uscite audio per condividere un film - oltre alle uscite HDMI e SPDIF da sfruttare con un eventuale sistema home theater.


Per quello che riguarda i dispositivi di input, sia la tastiera che il touchpad svolgono un lavoro esemplare.
La tastiera, in particolare, è comoda, solida e retroilluminata (con tre gradi di illuminazione - off, minimo e massimo). In tal modo non solo la battitura è ferma, ma sarà anche scevra di errori nel caso in cui la stanza non fosse ben illuminata (inoltre si potrebbe evitare in questo modo di tenere una lampadina troppo vicina allo schermo così da evitare i riflessi sul monitor).
Il rumore prodotto durante la pigiatura dei tasti è minimo.

Il touchpad è largo e supporta il multi-touch. La sensibilità è eccellente ed il dito scorre facilmente sulla superficie sensibile del palmrest convertendosi senza ritardi nel cursore del mouse. I bottoni (destro e sinistro) sono presenti ambedue e restituiscono un suono delicato, quando vengono utilizzati.


Il sistema di raffreddamento funziona alla perfezione.
Il notebook è tenuto per lo più al fresco. In ogni caso quando la CPU e la scheda grafica vengono impegnate a fondo, le temperature salgono, ma non diventano più calde di "TIEPIDO". Il valore più alto che abbiamo registrato è stato di 38 gradi sul fondo del portatile, nell'angolo in alto a destra. Le altre zone stanno più al fresco. Trai 29 e 31 gradi.

Fino ad ora abbiamo descritto un computer portatile veramente entusiasmante. L'unica cosa che avremmo migliorato è il monitor.
Ma la batteria sarà all'altezza della situazione?
Durante la fase d'acquisto è possibile optare per una 6 celle o per una 9 celle.
Nella configurazione che abbiamo provato era presente una 6 celle da 56Wh.
Come al solito abbiamo impostato la luminosità dello schermo al 70% ed abbiamo aggiornato una pagina web di riferimento ogni 60 secondi (con modulo wireless attivo). In tali condizioni il notebook è rimasto operativo per 5 ore e 24 minuti. E' possibile che con la batteria da 9 celle si possano raggiungere le 7/8 ore.

Per un computer con un processore capace di prestazioni medio/alte ed una scheda grafica dedicata buona, quello delle 5 ore è un ottimo traguardo.
Siamo rimasti molto contenti.


Le prestazioni offerte dal Dell XPS 15 sono senz'altro fresche e frizzanti. Il processore ad architettura Arrandale è dotato delle importanti funzioni Hyper-Threading e Turbo Boost che riescono a dosare le forse del sistema e a ricercarne di altre (tramite overclocking automatico e l'uso di altri 2 core virtuali) nel momento del bisogno.

E' possibile assolvere ai bisogni più comuni di una famiglia. Comprese le smanie di gioco dei figli. E' possibile divertirsi anche con i titoli più recenti, sebbene di tanto in tanto sia necessario impostare la risoluzione ad un livello più basso e la definizione dei dettagli al minimo.

Naturalmente decodificare i filmati in alta definizione è un giochetto da ragazzi, così come sfruttare le normali applicazioni d'ufficio.

Non abbiamo riscontrato problemi neppure nell'usare dei programmi per la modifica delle immagini come Adobe Photoshop CS5. Certo il processore alle volte non è veloce come un Core i7, ma regala lo stesso grandi soddisfazioni.
Ecco i grafici:





CARATTERISTICHE TECNICHE DEL MODELLO PRESO IN ESAME:

Processore: Intel Core i5 460M Processor (3MB cache, 2.53GHz)
Scheda Grafica: NVIDIA GeForce GT420M con 1GB DDR3
RAM: 6GB DDR3
Hard disk: 500GB 7200rpm HDD (Seagate Momentus 7200.4)
Monitor: 15.6-pollici 1366 x 768 pixel
Unità ottica: DVD+/-RW (standard) 8x, combo Blu-ray DiscT
Connettività: Realtek gigabit ethernet and Intel 1000 802.11b/g/n wireless + Bluetooth 3.0
Batteria: 6-celle Ioni Litio (56Wh)
Dimensioni: 15 x 10.4 x 1.3-1.5 pollici
Peso: 2.82 KG
SO: Windows 7 Home Premium (64-bit)
Prezzo al dettaglio: 729€ (prezzo indicativo che può cambiare in base alle richieste del mercato) controlla se è in catalogo

LE PORTE
  • Lato frontale: SDHC-card slot
  • Lato posteriore: mini-DisplayPort, HDMI, LAN, HDTV-antenna, Alimentazione, USB 3.0, Kensington Lock slot
  • Fianco sinistro: USB 3.0
  • Fianco destro: Unità ottica, audio jacks, eSATA/USB combo







IN CONCLUSIONE - Il Dell XPS 15 è un notebook dall'ottima qualità costruttiva. E' stato decisamente compiuto un passo in avanti rispetto alle caratteristiche del passato. Sistema di raffreddamento, audio e dispositivi di input sono eccezionali.
Le prestazioni lasciano il segno grazie al processore dotato di architettura Arrandale e la scheda grafica GT420M. Il prezzo è veramente interessante e Dell offre sempre la possibilità di personalizzare un pò la propria configurazione. Si parte da 599 euro per arrivare agli 849 con configurazione che implementa un potente Core i7. La configurazione che abbiamo testato in questa pagina costa 729€, SENZA PERSONALIZZAZIONI.


PRO

Ottima qualità costruttiva
Processore e scheda grafica veloci
Ottima tastiera
Brillante autonomia della batteria


CONTRO


E' difficile accedere all'hard disk
Il contrasto del monitor poteva essere più aggressivo
(stesso discorso per la luminosità)



In conclusione il Dell XPS 15 merita in:


...Batteria --> un 86/100
...Interfacce comunicazione --> un 90/100
...Lavorazione --> un 91/100
...Monitor --> un 78/100
...Peso --> un 79/100
...Prestazioni Gioco --> un 81/100
...Prestazioni Software --> un 93/100
...Rumore --> un 84/100
...Tastiera --> un 94/100
...Temperatura --> un 90/100
...Touchpad --> un 91/100


...MEDIA --> 87/100

4 commenti:

  1. ciao alessandro.

    complimentissimi per la tua descrizione! e grazie!


    ..solo una cosa, ..come si fa a ordinare la versione di XPS 15 con tastiera retroilluminata?
    dal sito DELL non è possibile impostare questa personalizzazione...

    così come per i processori superiori all' i5 560m (non sono disponibili).

    cosa che invece sul sito USA si può tranquillamente impostare...

    si può ordinare dall'italia direttamente in USA?

    RispondiElimina
  2. Io ti consiglio di contattare direttamente quelli della dell. E' possibile che le condizioni di mercato possano cambiare con il passare del tempo (spesso le proposte di minore successo vengono abortite): http://www1.euro.dell.com/content/topics/segtopic.aspx/sales_chat_ind?c=it&l=it&s=dhs


    Ho dato un'occhiata. Al momento l'unico processore al momento disponibile è il Intel® Core™ i5-560M (2.66GHz, 4 threads, turbo boost up to 3.2GHz, 3M cache) .
    Ma se vai sul sito americano trovi due scelte. Giusto?
    Una è il modello:

    Intel® Core™ i5-480M (2.66GHz, 4Threads, turbo boost up to 2.93Ghz, 3M cache)
    Intel® Core™ i5-560M (2.66GHz, 4 threads, turbo boost up to 3.2GHz, 3M cache)


    In italia ti viene proposto direttamente il secondo. Il modello più prestazionale.


    Nella recensione abbiamo provato il Dell XPS addirttura con l'Intel Core i5 460M Processor (3MB cache, 2.53GHz) e le prestazioni sono state molto interessanti.


    Ti sconsigliamo di comprare dall'America perchè, giunti alla dogana, ti ammazzano.
    Abbiamo ribadito più volte che tutte le volte che vogliamo regalare qualcosa la acquistiamo in territorio europeo. Meglio se in Italia.
    Fai conto che si pagano sia l'iva che i dazi. Ne abbiamo parlato meglio qui: Elettronica discount: le migliori Idee Regalo Tecnologiche del momento e gli articoli più venduti + i giusti consigli per un acquisto accurato, scorri la pagina fino alla voce “estero”.

    Per quello che riguarda la tastiera non c'è possibilità di averla in Italia :O
    Ho contattato l'assistenza chiedendo il perchè non fosse scritto nulla nella descrizione.
    Mi hanno risposto sinteticamente che non c'è e che Forse la si può avere dall'america.

    Noi ti diamo la certezza. L'abbiamo provato!
    (youtube - http://www.youtube.com/watch?v=ULrPM17KImU 2 minuti e 20 – il video non è nostro)
    Però ti ribadiamo che comprare dall'estero è burrascoso economicamente (E non sappiamo neppure come possa funzionare “l'assistenza per i modelli non europei”).

    Nel caso i dipendenti dell fossero reticenti, potresti affidarti a servizi come ebay o amazon, ma attenta alla lotteria dei venditori affidabili e corretti.
    Ciao e grazie per le critiche positive

    RispondiElimina
  3. Ciao Alessandro!Grazie per la recensione, molto pertinente direi. Vorrei chiederti un chiarimento e precisamente sulla qualità dello schermo. Il display ha una luminosità media di 177 nit e un contrasto di 190:1 oppure sono dati riferiti ad un contesto fortemente illuminato?

    RispondiElimina
  4. Federico,
    i valori vengono misurati in una stanza al buio attraverso uno strumento speciale.

    Purtroppo il valore di 177 nit non va bene se si ha intenzione si usare il PC all'aperto...specie in belle giornate.

    Il contrasto è quello che rendere le immagini "belle" da vedere.
    Il suo valore è da prendere con le molle e dipende molto dalle esigenze personali.

    Scelta monitor

    RispondiElimina

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)