© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Se dovessi comprare un notebook oggi (25/11/10) e lo volessi tenere per almeno 5 anni, cosa dovrei prendere?

Utilizziamo questo spazio per consigliare ad un nostro caro lettore quale notebook si addice, più di altri, al suo genere di richieste.
Egli desidererebbe un portatile che sia leggero, che duri nel tempo e che adotti della componentistica che per un paio di anni (facciamo un quinquennio) possa tenere botta.
Per il nostro lettore sarebbe meglio se il prezzo si potesse tenere sotto i 700 euro.

Questo articolo è il riassunto di un’intera conversazione. Infatti non potevamo consigliare un computer basandoci solo sul prezzo. Abbiamo dovuto chiedere quali fossero le attività che svolgeva con maggiore consuetudine.

In tutta risposta abbiamo ricevuto una lettera nella quale venivamo a sapere che il notebook avrebbe dovuto agire sufficientemente per i seguenti scopi: navigare su Internet; scaricare libri e musica da portali come iTunes; utilizzare qualche gioco, per lo più gratuito; guardare qualche film.

Insomma dovevamo cercare qualche bel notebook medio che potesse assolvere a quelle che sono le attività più comuni all’interno di una casa. Però l’incognita da gestire era di saper scegliere tra quelle proposte tecnologiche che un domani si sarebbero potute confrontare con i tempi moderni.

Dopo un pò di riflessione ed aver sfogliato un catalogo con i prodotti aggiornati, abbiamo optato per un’unica scelta: il Lenovo ThinkPad Edge 14.

Si tratta di un notebook dalla buona qualità costruttiva. La tastiera ci ha ben impressionato. Le prestazioni sono decisamente “decenti” e migliori dei modelli con processore a risparmio energetico. Ne avevamo fatto una piccola recensione tempo addietro e le uniche cose che avremmo migliorato erano la protezione allo schermo e la durata della batteria.

Per il resto motiviamo la nostra scelta perchè il processore appartiene alla recente generazione degli Core-i ad architettura Arrandale. Ad essere più precisi si tratta di un Intel Core i3-330M (2.13GHz, 3MB cache). Si addice perfettamente ad un’utenza media che desidera navigare, usare l’office, ascoltare della musica e guardare dei video. Anche in alta definizione. Non ci sono problemi per la decodifica dei formati 720P e 1080P. E questo garantisce all’utente una certa prova della buona scelta che compierebbe.

Inoltre la dotazione di interfacce per la connettività è ampia e ben fornita.
Sono presenti un SDHC-card reader; 3 porte Usb 2.0; un’uscita video analogica VGA; un’uscita video digitale HDMI; eSATA/USB combo port; LAN.
Ma ciò che ci preme sottolineare è la presenza dello slot ExpressCard/34 che permetterà in un futuro di equipaggiare il notebook con una porta usb 3.0. Condizione molto utile per un trasferimento dati più veloce. E questo il nostro lettore lo deve considerare visto che scarica molta musica ed immagini e, possibilmente, li passa su un hard disk esterno.

Volendo offrire delle alternative potremmo proporre anche l’Acer Aspire 7740 (che non è ben fornito di connessioni come il Lenovo) ed il LifeBook AH550.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla