© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

A chi affidarsi per il recupero dati? Le giuste domande da porsi prima di prendere qualsiasi iniziativa

Il recupero dati è una materia che non può essere appresa dall’oggi al domani. Se ci soffermiamo qualche momento ed eseguiamo delle ricerche su Google con le parole chiavi “Recupero Dati”, verranno fuori tanti risultati di aziende che si impegnano nel ripristino dei dati che avete perso.

Ma ci si può fidare di un’azienda?

Alle volte ci stupiamo di come certi utenti possano consegnare ad organizzazioni, di cui non sanno nulla, i loro interi hard disk o di come possano acquistare dei programmi alla cieca.

1.) Da quanto tempo l’azienda in questione è nel settore del Recupero dati? Se non lo è da almeno 5 anni, prendete con le molle tutto ciò che vi dice e vagliate la possibilità di sentire altre campane. L’esperienza in questo settore è fondamentale.

2.) C’è qualche pagina web, giornale o un vostro conoscente che, in via del tutto spassionata, parli bene dell’azienda?

3.) Prima di avervi chiesto un sol penny, vi hanno mandato una lista dei file che è possibile recuperare?

4.) Sono capaci di intervenire direttamente su eventuali hard disk danneggiati o si affidano alle stanze bianche di altre ditte?

5.) Vi offrono una qualche forma di garanzia?

6.) Creano una copia dei dati che hanno recuperato? La distruggono una volta che i file tornano al legittimo proprietario?

Ponendovi queste 6 semplici domande dovreste essere in grado di trovare una azienda degna di fiducia per il vostro recupero dati.

Potrebbe anche interessarvi il fatto che qualche giorno fa abbiamo trattato in maniera piuttosto approfondita il tema del recupero dati. L’articolo di riferimento è il seguente: Recensioni sui Migliori Programmi per il RECUPERO DATI IMPORTANTI – Data (hard disk) Recovery Software e linee guida nel trattamento dei dati persi.

Chi sono? admin

Mi presento.
Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie.
Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l’età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere – del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa – e fuori – si fa quello che dice Lei :)

COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi.

In fede,
Alessandro Tesla

Un commento

  1. Ottima guida, grazie per la condivisione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *