© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Alimentatore PC: Come sostituire l’alimentatore del Computer

In questo articolo vedremo in maniera rapida e schematica come montare e sostituire il vecchio alimentatore del PC con uno nuovo.

Nota: prima di gettare via il vecchio, assicuratevi che non funzioni più con questo semplice test di verifica sull’amplificatore.

1. Prima di cominciare è veramente IMPORTANTE che voi sappiate una cosa. Molte case produttrici di Computer, utilizzano degli alimentatori appositamente progettati per quel particolare modello. Quindi, prima di comprare ed installare un nuovo alimentatore, vi consiglio di leggere le esperienze di qualche utente che ha deciso di condividerle in rete o di CONTATTARE direttamente la casa produttrice. Inoltre ANCHE un alimentatore che momentaneamente non è collegato alla presa elettrica potrebbe darvi una violenta scarica elettrica. Indossate delle scarpe che vi isolino dal pavimento e prestate molta attenzione.

2. La prima mossa da fare è quella di staccare ogni collegamento (soprattutto il cavo d’alimentazione) al Computer e porlo in maniera agiata su di un ripiano. Poi cominciate ad aprirlo. Alcuni modelli hanno dei comodi bottoni, altri presentano delle viti sui fianchi o sul retro del PC. Rimuovete i pannelli laterali e mettete il computer sdraiato su di un fianco. In seguito cominciate a staccare tutti i cavi che dipartono dall’alimentatore e giungono a tutte le periferiche e componenti hardware da alimentare. A questo punto, svitate i bulloni che legano l’alimentatore al telaio del case e conservateli perché vi serviranno.

3. Ora che l’alimentatore è sganciato dal corpo del computer, tiratelo delicatamente fuori. NON urtate altre componenti all’interno del case.

4. Sostituite altrettanto delicatamente l’alimentatore inserendo il nuovo nello stesso posto del vecchio ed avvitatelo. Se i fori non sono allineati, è probabile che dovete capovolgerlo per ottenere una perfetta coincidenza delle parti.

5. Ora potrebbe esser necessario settare il corretto voltaggio dell’alimentatore. Molti modelli sono pre-programmati e non richiedono nessun intervento. Altri possono non esserlo e a seconda degli usi, anzi delle nazioni di destinazione del prodotto, vanno regolati. Se utilizzate il computer in Italia (o Europa), il voltaggio deve essere impostato a 220/230 Volt. Se volete utilizzarlo in America o Giappone, settatelo a 110/115 Volt. Per altre parti del mondo non saprei. Occorrerebbe fare una ricerca.

6. Collegate tutti i cavi d’alimentazione alle rispettive componenti. Non preoccupatevi se vi sembrano tanti. Sarà come giocare ad un puzzle e troverete senza troppi problemi come fare. La presa più grande andrà nella scheda madre (ne vanno due sulla scheda madre. Un connettore da 24 pin ed un altro da 4 o 6 o 8 pin, a seconda del modello). La più piccola nel lettore Floppy disk, se lo avete. E quelle intermedie negli hard disk o nelle unità ottiche: lettori CD, DVD, masterizzatori, etc… Se ve ne restasse qualcuna spaiata, non è un problema!

7. Ri-assemblate il computer. Collegate i cavi (d’alimentazione soprattutto), ponete l’interruttore dell’alimentatore su “Power on” (se il vostro modello lo prevede), cliccate il bottone per accendere il Computer e controllate che tutto sia OK. Se qualcosa non funzionasse, vuol dire che probabilmente non avete collegato i cavi nel modo corretto. Usate un pò più di energia e vigore, ma non rompete nulla.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :)COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi.In fede, Alessandro Tesla

Un commento

  1. spiegazini chiare e precise fatte da persona preparatissima e precisa.complimenti per il modo di spiegare. LEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *