© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Problema Hard Disk esterno che risulta VUOTO

E’ impossibile accedere ai dati contenuti all’interno dell’hard disk esterno: i file non vengono ne’ letti, ne’ rilevati


A. Tesla | Chicago
– Ciao Alessandro,
il mio problema è il seguente:

sono solita conservare e salvare tantissimi file su una unità hard disk esterna.
Purtroppo ciò che accade da qualche giorno (e che mi terrorizza) è che, quando eseguo un accesso all’hard disk esterno, mi viene segnalato che tale unità sia completamente vuota.

Sono letteralmente presa dal panico.
Ho perso veramente ed inspiegabilmente tutto quello che avevo scrupolosamente salvato a parte?

La cosa strana è che, se clicco con il tasto destro del mouse sull’unità logica esterna e dal menù contestuale seleziono la voce “Proprietà”, posso apprezzare che l’hard disk esterno non è vergine, ma contiene una certa percentuale di memoria occupata.

Purtroppo non ho eseguito dei backup in precedenza e spedire l’hard disk ad una ditta per il recupero dati, mi terrorizza. E mi preoccupa allo stesso modo dover usare programmi per il recupero.

A tal proposito posso dire di aver letto le pagine di questo sito e le ho trovate illuminanti. Però spero che tu o qualche lettore possiate compiere la magia.

Risposta

Per prima cosa ringraziamo la nostra lettrice (ci è parso di aver capito che sia una donna, anche se non ci ha rivelato il suo nome) per la fiducia che ha riposto nelle nostre capacità.

Quello che ci sentiamo di consigliare è di:

1) Controllate che i file non siano conservati in modalità “hide” (nascondi);
2) Lanciate l’esegui attraverso la combinazione di tasti Win +R;
3) (In alternativa potete utilizzare il box di ricerca che trovate allo “Start”);
4) Digitate “cmd” (senza virgolette) e date l’invio;

Questa procedura serve per aprire il Prompt dei comandi.
E’ molto importante che sappiate quale lettera sia stata assegnata all’unità disco esterno.
Poniamo il caso che Windows gli abbia affibbiato la lettera I.

5) All’interno del Prompt dei comandi digitate quanto segue in grassetto (per non commettere errori durante la trascrittura provate a copiarlo usando il mouse e poi incollandolo nella finestra “cmd”):

attrib -h -r -s /s /d i:*.*

Avvertenze: prestate molta attenzione nel sostituire alla lettera “i” quella che è stata assegnata al vostro hard disk esterno.

6) Dopo aver incollato il comando, cliccate su “Invio”;

A questo punto non vi resta che verificare l’esistenza di dati all’interno dell’hard disk incriminato.

Purtroppo se questa procedura non dovesse dare i risultati sperati, sarebbe auspicabile far processare l’unità di memorizzazione di massa dagli algoritmi di un programma per il recupero dati.
Abbiamo trattato l’argomento diverso tempo addietro in questo articolo: Migliori Programmi per il RECUPERO DATI.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *