mercoledì 2 marzo 2011

Notebook MSI GE603. Prezzo, Prestazioni ed Opinione: Buone prestazioni d'ufficio, Buone prestazioni 3D

Recensione Notebook MSI GE603

A. Tesla | Chicago - L'MSI GE603 strizza l'occhio a tutti coloro che intendessero acquistare un computer portatile che possa garantire delle prestazioni BASE per chi adora i videogiochi. Lo definiremmo un notebook entry level nel settore Gaming.
E' acquistabile ad un prezzo modesto (se pensiamo ai portatili realizzati con la seria intenzione di garantire ai videogiocatori alte prestazioni). Si può comprare spendendo qualcosa come 800 euro.

La configurazione hardware contempla la presenza di un processore i5-460M (dalle prestazioni solide - anche se non esaltanti) ed una scheda grafica Geforce GT 425M (che se la cava bene nell'eseguire anche dei titoli attuali - seppur al minimo della configurazione grafica).

Prima di proseguire vogliamo spendere due parole per coloro che potrebbero confondere in futuro l'MSI GE603 con i modelli più prestazionali MSI GT663R e GX660R. E' importante non fare confusione perchè le prestazioni grafiche tra il notebook che analizzeremo in questo articolo e gli altri due sono nettamente diverse. Stessa cosa si può dire dei prezzi (che raddoppiano!).

Non bisogna mai avere fretta nel comprare un computer. Dobbiamo collocare il GE603 nel segmento di mercato più appropriato e, qualora fosse possibile, cercare notizie sulla sua storia.
L'MSI GE603 nasce dalle ceneri del GE600 che adottava la scheda grafica Radeon HD 5730 e che era dotato di una gran bella configurazione di porte (per quello che era il prezzo d'acquisto).
La storia si ripeterà?
Continuiamo a leggere insieme la recensione, per scoprire i pregi ed i difetti dell'MSI GE603.

Cominceremmo con le misure. Ciò che ci troviamo di fronte è un portatile da 16 pollici che misura esattamente 35 x 374 x 246 millimetri e pesa 2.46 KG.
La qualità costruttiva non è decisamente il punto forte dell'MSI GE603. Abbiamo applicato diversi gradi di pressione al pannello che dovrebbe proteggere il monitor, al pannello inferiore - posto sul retro del PC - e all'intera struttura.
In tutti e tre questi casi abbiamo notato 1) degli scricchiolii poco rassicuranti, 2) che sia i pannelli che la struttura tendono a piegarsi se sottoposti a forze medio-alte.
Sconsigliamo di trasportare il notebook a cuor leggero.

Le cerniere sono abbastanza forti da mantenere la posizione assegnata al monitor. Per aprire il monitor è necessario impegnare ambedue le mani. Inoltre sono stati posizionati due piccoli magneti che fungono da occlusori di sicurezza, quando si richiude il PC. In tal modo si evita che il display si possa aprire accidentalmente durante il trasporto e permettere l'ingresso di corpuscoli che potrebbero frapporsi tra il monitor e la tastiera danneggiando (anche irreparabilmente il display).

In ogni caso non ce la sentiamo di sparare a zero sull'intera struttura. Il palmrest (zona sulla quale stazionano i polsi durante l'uso del PC) e la porzione di plastica immediatamente sopra la tastiera sembrano abbastanza solidi e questo ci regala un pò di comfort durante l'uso del notebook.

Visto che abbiamo tirato in ballo il comfort non possiamo esimerci dallo spendere due parole a riguardo dei due altoparlanti e del subwoofer che sono incastonati splendidamente.
Gli altoparlanti si trovano immediatamente sopra la tastiera. Al subwoofer, invece, è stato riservato un posticino sul retro del portatile, così che possa assolvere al meglio la propria funzione.

La qualità sonora è gradevole. E' possibile seguire un film, ascoltare della musica e giocare piacevolmente senza dover necessariamente indossare un paio di cuffie di alta qualità o avvalersi dell'aiuto di un sistema audio ausiliario.

E' importante sapere che il subwoofer non è attivo di base, ma bisogna azionarlo attraverso la chiave "Cinema Pro". Una volta attivato l'esperienza di gioco cambierà - da così a così - e sentirete vibrare il palmrest sotto i vostri posti tutte le volte che delle sequenze video (se parliamo di giochi) richiedono l'intervento dei bassi.

L'audio raggiunge un volume accettabile e non si distorce troppo quando sfruttato al massimo.





Fino ad ora abbiamo notato che, per mantenere un prezzo fortemente competitivo, la casa realizzatrice ha eseguito dei tagli sulla qualità dei materiali destinati alla realizzazione della struttura.
Abbiamo tanto pregato che lo stesso trattamento non fosse riservato alla dotazione di porte. A quanto pare le nostre preghiere sono state esaudite. Infatti sono presenti: un'uscita audio analogica a 4 canali (adatta per il 7.1) + un'uscita SPDIF (audio digitale), eSATA/USB 2.0, HDMI, VGA, 3 Usb 2.0.

Non sono presenti né un'interfaccia Usb 3.0 (per il trasferimento veloce dei dati - fino a 4,8 GB/s) né una porta FireWire. Però è possibile piangere con un occhio soltanto, grazie alla presenza dello slot ExpressCard54 poiché sarà facile espandere la dotazione di porte previo uso di appositi adattatori. Il costo di un adattatore può andare dai 20 euro ai 40.


Naturalmente è presente un modulo wireless, Draft-N (WiFi Link 1000 BGN), capace di garantire delle velocità molto attuali e prestazionali di connessione alla rete.
Manca il modulo Bluetooth. Questa è onestamente una pecca della configurazione che abbiamo provato. Nel caso in cui la connessione ad Internet dovesse venire a mancare, infatti, potrebbe tornare molto utile possedere un'altra via di comunicazione senza fili, per scambiare pacchetti dati.






La tastiera è spaziosa e contiene il pad numerico che torna sempre utilissimo allorquando si eseguono operazioni con i numeri.
Ciascun tasto è grande a sufficienza. Però la distanza tra una lettera e l'altra è poco poco costipata ed abbiamo notato che durante una battitura veloce è facile toccare più volte il bordo del tasto vicino.

In tutti i casi la nostra esperienza, nei panni di uno scrittore intento alla stesura di un testo, è stata piuttosto positiva, sebbene (sotto battitura energica) abbiamo trovato la keyboard un pò cedevole.
Abbiamo da recriminare soltanto un altro aspetto. I tasti direzionali, e cioè le frecce giù, sù, destra e sinistra, sono allocate in una porzione di spazio piccina. Questo potrebbe creare una sorta di confusione le prime volte che si usa l'MSI GE603.
Ad essere più sintetici - Ci aspettavamo di molto peggio vista l'alquanto povera qualità costruttiva del notebook.

Stessa cosa per il touchpad. Va bene, ma non c'è da saltare di gioia. Anzi i tasti ci sono apparsi troppo duri. Tutte le volte che li abbiamo chiamati in campo, ci ricordiamo di aver fatto fatica nel cliccarli.
Per il resto è supportato il multitouch e la sensibilità è buona.

Chiudiamo il discorso dei dispositivi di input citando la presenza, a bordo tastiera (lato superiore), di tasti rapidi ed indicatori di stato come il [Cinema Pro], [Gaming] e [TurboBattery]. Nel primo caso bisogna azionare la modalità [Cinema Pro], per attivare l'azione del subwoofer. Nel secondo caso, invece, il sistema esegue in automatico il passaggio da una modalità "a risparmio energetico" ad un'altra che richiede maggiori prestazioni e conseguenti volumi di consumo energetico.
E' il caso del passaggio da una soluzione a grafica integrata ad un'altra con scheda grafica dedicata.

Altri tasti rapidi sono quelli che regolano l'audio e l'esecuzione del Media Player.


L'MSI GE603 è commercializzato con un monitor da 16 pollici capace di una risoluzione nativa di 1366 x 768 pixel ed un rapporto d'aspetto di 16:9.
Il valore della risoluzione è comune e poco eccitante. Infatti in un 16 pollici avremmo gradito trovare almeno una 900p che ci avrebbe garantito un maggiore comfort nell'aprire e gestire più finestre di dialogo del sistema operativo e di utilizzare meno la rotellina del mouse per scendere lungo la pagina di un documento o mentre si naviga all'interno di un sito moderatamente lungo.

In tutti i casi, probabilmente, gli ingegneri hanno optato per questa risoluzione perchè la scheda grafica (ricordiamola ancora una volta, la Nvidia Geforce GT 425M) non sarebbe stata in grado di supportare adeguatamente delle risoluzioni maggiori.

Il contrasto è di 220:1. E' un valore decisamente basso, qualora si volessero fare accostamenti con un comune televisore di casa. Però abbiamo visto di peggio. Per darvi un'idea più precisa aggiungiamo che:

1) I notebook tipicamente impiegati in ufficio ed ambito lavorativo, presentano un contrasto medio che oscilla trai valori di 150:1 e 200:1.
2) I computer portatili che possono essere utilizzati anche come stazione multimediale, sul cui monitor è gradevole vedere direttamente film, proiettare giochi ed immagini in alta risoluzione, dovrebbero possedere un contrasto di almeno 500:1: Meglio se questo valore raggiungesse i 1000:1.

Ricordiamo che per contrasto si intende il rapporto tra la massima luminosità e la minima. O meglio il rapporto tra la luminanza del bianco e quella del nero, cioè tra la massima e la minima luminanza che il monitor può produrre.
Il valore di 220:1 è decisamente basso per poter regalare gioia ed emozioni vive agli occhi.
In parte questo "problema" è attenuato dalla presenza del trattamento di tipo glossy.

Tuttavia, sempre lo stesso trattamento lucido, si rivela un problema quando il PC è esposto a fonti dirette di luce; siano esse naturali o artificiali.
Bisogna stare attenti a come si inclina il PC e dove lo si ripone, visto che i riflessi possono arrecare notevole fastidio.

A parte i riflessi l'MSI GE603 è poco propenso alle battute esterne. A rivelarlo è la luminosità media di 180.2 cd/m². Si tratta di un valore veramente basso perchè durante una bella giornata di sole si possa riuscire anche solo ad intravedere qualcosa sul monitor.

Un'ultima cosa da considerare, prima di chiudere l'argomento monitor, sono gli angoli di visualizzazione. Dettaglio da non trascurare, se si desidera poter condividere lo schermo con qualche amico, durante la presa visione di un film o video.
Purtroppo anche qui, pare che MSI, abbia preferito risparmiare.
Gli angoli sono piuttosto ristretti.
Gli angoli di visualizzazione verticali vanno in contro a sovrapposizioni dei colori o quest'ultimi tendono a scemare di contrasto, quando si passano i 10 gradi di inclinazione.
Quelli orizzontali vanno poco poco meglio, ma il limite si ferma a circa 40/45 gradi.


Passiamo alle prestazioni.
L'MSI GE603 è equipaggiato con un processore Intel Core i5-460M (che conosciamo bene) dotato di due Core reali (processo produttivo a 32 nm) che esercitano alla frequenza di 2.53 GHz. Tuttavia questa velocità di clock può arrivare fino ai 2.8 GHz grazie alla tecnologia Turbo-Boost che automaticamente riesce ad overclockare il processore nei momenti di necessità.

Un altro appunto da sottolineare è la funzione Hyper-Threading che, ai due core reali, ne associa altri 2. In questo modo le applicazioni possono contare su 4 threads.

La scheda grafica alla quale i progettisti hanno pensato è la Nvidia Geforce GT 425M (1.024MB). Può andare bene per certi tipi di gioco (non Crysis o Metro 2033) e certe accelerazioni grafiche (CUDA, DirectCompute, OpenCL, OpenGL 4.0), ma non le più avide di risorse.
Diciamo quindi che impostando una bassa risoluzione e una pretesa grafica dei dettagli modesta, si può tranquillamente ammazzare il tempo con qualche videogioco divertente.


Consigliamo vivamente di eseguire l'aggiornamento di:

BIOS Version 1.0I: (Version 2.00.1201 / E1675IMS Ver. 10I)
Firmware-Update: (E1675EMS1 Ver.0.22 ) (1675_022.zip)


Agli utenti più smaliziati, inoltre, potrà interessare che è possibile, attraverso il settaggio di alcuni parametri del Bios, disattivare la grafica integrata e mantenere sempre attiva la scheda grafica dedicata. Questo però richiederà un maggior sacrificio energetico e la durata della batteria diminuirà di conseguenza.






Acusticamente parlando l'MSI GE603 non è quello che definiremmo un notebook silenzioso. Durante i test abbiamo registrato un valore massimo di rumorosità pari a 44.1 dB. Si tratta di un valore che l'orecchio riesce chiaramente a percepire, ma che non diventa mai fastidioso.
Se lo dovessimo interpretare con la teoria del semaforo, diremmo che è scattato il giallo da un paio di secondi.

Le temperature sono per lo più fresche. L'unica zona ad inalberarsi è quella in prossimità dello sfogo di calore. Lì abbiamo registrato la temperatura più elevata: 42.0 °C. E' una temperatura che definiremmo tiepida e non calda.

La batteria ha una capacità di 58 Watt (5.200 mAh). Per metterla alla prova, abbiamo impostato la luminosità dello schermo al 70% ed abbiamo aggiornato, ogni 60 secondi, una pagina web di riferimento (con modulo wireless attivo).
Come risultato l'MSI GE603 è stato capace di un'autonomia di 3 ore e 10 minuti.
E' un risultato accettabile, ma poco esaltante. Onestamente avremmo tanto apprezzato poter raggiungere le 4 ore.
I consumi si assestano attorno alla forbice di 82/87.3 Watt.





CARATTERISTICHE TECNICHE DEL MODELLO PRESO IN ESAME:

Processore: Intel Core i5 460M 2.53 GHz
Scheda Grafica: NVIDIA GeForce GT 425M - 1024 MB, Core: 560 MHz, Memory: 800 MHz, DDR3
RAM: 4096 MB, PC3-10700 (667MHz)
Hard disk: Hitachi HTS545050B9A300, 500GB 5400rpm
Monitor: 16.0 pollici 16:9, 1366x768 pixel, Hannstar HSD160PHW1, Glossy: Sì
Unità ottica: TSSTcorp CDDVDW TS-L633C
Connettività: Realtek PCIe GBE Family Controller (10/100/1000MBit), Intel WiFi Link 1000 BGN (bgn)
Batteria: 58 Wh Ioni Litio, 5200mAh, 11.1V
Dimensioni: 35 x 374 x 246 mm
Peso: 2.459 kg Alimentatore: 0.374 kg
SO: Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
Prezzo al dettaglio: 890 Euro (prezzo indicativo che può cambiare in base alle richieste del mercato) controlla se è in catalogo e scopri le offerte su UniEuro o quelle Euronics.

LE PORTE

1 Express Card 34mm, 4 USB 2.0, 1 VGA, 1 HDMI, 1 Kensington Lock, 1 eSata
Audio: 7.1 Kanal Sound analog + SPDIF
Card Reader: SD / MMC/ MS / XD


MSI garantisce al proprio cliente una garanzia di 24 mesi. E' possibile estenderla fino a 3 anni (compresi i servizi di raccolta e restituzione) al prezzo di 120 euro.






Perchè comprare l'MSI GE603?


PRO

Buone prestazioni d'ufficio
Buone prestazioni 3D
Disposizione delle porte
E' presente una ExpressCard54
Sistema Audio 7.1 & subwoofer
Temperature sempre fresche


CONTRO

Occorre eseguire l'aggiornamento del BIOS e Firmware, altrimenti le potenzialità della scheda grafica Nvidia GT 425M sono depauperate per più della metà
La qualità della struttura non è esaltante
La tastiera è cedevole sotto una battitura vigorosa
Bottoni touchpad troppo duri d'azionare
Contrasto monitor scarso
Luminosità monitor scarsa
Angoli di visualizzazione ristretti



In conclusione l'MSI GE603 merita in:


...Batteria --> un 80/100
...Interfacce comunicazione --> un 78/100
...Lavorazione --> un 73/100
...Monitor --> un 77/100
...Peso --> un 80/100
...Prestazioni Gioco --> un 80/100
...Prestazioni Software --> un 89/100
...Rumore --> un 80/100
...Tastiera --> un 65/100
...Temperatura --> un 88/100
...Touchpad --> un 70/100


...MEDIA --> 78.2/100

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)