lunedì 28 febbraio 2011

Notebook Acer Aspire 5742G. Prezzo, Prestazioni ed Opinione: Prestazioni solide, Buone prestazioni grafiche, Rumorosità minima

Recensione Acer Aspire 5742G


A. Tesla | Chicago - L'Acer Aspire 5742G è un interessante notebook. Il suo pezzo forte è il rapporto qualità/prezzo. Infatti, ad un prezzo di circa 699 euro viene abbinata una scheda grafica GeForce GT 540M (non facile da trovare su molte configurazioni) e un quantitativo di RAM pari a 8 GB (solitamente ci si ferma a 4 o 6 GB).
Se volete scoprire altro, accompagnateci nella lettura di questo articolo.


L'aspetto dell'Aspire 5742G non è molto accattivante. Se ci fossimo limitati a guardarlo e a leggere l'implementazione del processore avremmo pensato di essere davanti ad un notebook mediocre. La CPU Core i5-450M, per quanto buona, comincia ad essere nominata un pò troppe volte all'interno delle nostre pagine.
Ci aspettavamo l'utilizzo di qualcosa di più "scoppiettante" ed innovativo, viste le ultimissime notizie provenienti dal CES 2011 di Vegas.

Poi però facciamo caso agli 8 GB di RAM ed alla scheda grafica veramente forte, che tra le altre cose adotta la tecnologia Optimus che permette al sistema di assopirla e destarla a seconda dei casi e delle necessità.

Quello che ci siamo domandati è - Ma l'Acer Aspire 5742G è un notebook adatto ai videogiochi dal prezzo aggressivo o uno specchio per le allodole? Se il produttore ha investito nella scheda grafica e nella RAM, in cosa ha effettuato dei tagli?

E allora abbiamo notato che la struttura è interamente in plastica. Non vengono adottate parti metalliche, che avrebbero potuto aumentare la qualità costruttiva.
Le rifiniture sono opache e questo lo apprezziamo. In tal modo la sporcizia e le macchie di unto non attaccheranno con quella grande facilità che imputiamo ai notebook "lavorati a lucido".
Sulle superfici del 5742G le ditate non attecchiranno.

In ogni caso, nonostante la struttura sia interamente in plastica, il portatile risulta stabile e piuttosto resistente (anche se quando si afferra il portatile alle due estremità e si fa forza, come se lo si volesse spezzare in due, la struttura tende a piegarsi leggermente).
Il palmrest (zona sulla quale si poggiano i polsi durante la scrittura del testo) non è impeccabile. Sulla destra si flette leggermente se pressato.

La tastiera è abbastanza larga da risultare comoda nella stesura di un documento. Però i tasti non sono rigidi come solitamente piace a noi; ma neppure impraticabili. Si tratta di una via di mezzo alla quale ci si può abituare.
Acer ha installato anche il pad numerico che facilita le cose allorquando si tirano in ballo i numeri.
Sono presenti anche i tasti direzionali, seppure di dimensioni ridotte rispetto a quelle di una tastiera tradizionale.
Ad occhio e croce diremmo la metà.

Il touchpad è l'Elan Smart Pad (v5.2) la cui superficie è liscia. La sensibilità è buona. E' presente una barra verticale che aiuta durante la lettura di un documento o la visualizzazione di una pagina web.

Le cerniere sono forti abbastanza da mantenere la posizione assunta dal monitor anche qualora si utilizzasse il PC all'interno di un veicolo o lo si spostasse da una stanza all'altra con display aperto (Il massimo di apertura è di 160 gradi).





Sul retro del portatile è presente un pannello d'accesso attraverso il quale accedere all'hard disk, alla RAM e al modulo wireless nel caso uno di essi o tutti dovessero essere sostituiti per X motivi.

Altri tagli sono stati fatti sulle porte e le interconnessioni di cui l'Acer Aspire 5742G è fornito.
Sono presenti: uscita video analogica VGA, uscita video digitale HDMI, 3 porte Usb 2.0, una predisposizione Kensington ed un lettore 2in1 cardreader (SD, MMC).

Siamo veramente terra terra. E' più una configurazione adatta ai netbook che ad un computer portatile a tutti gli effetti.
Sono assenti ingiustificati la porta eSata (per il trasferimento veloce dei dati - fino a 3 GB/s), la porta Usb 3.0 (per il trasferimento veloce dei dati - fino a 4.8 Gb/s), una Firewire (sempre per l'intercomunicazione veloce con altri dispositivi di massa), lo slot ExpressCard.

Da queste mancanze si capisce come il PC "nasca già vecchio" e non sarà in grado di confrontarsi con il mondo tecnologico che cresce.
Tesi ancor più rafforzata dall'assenza del modulo Bluetooth 3.0 che avrebbe potuto permettere all'Acer Aspire 5742G di comunicare con altri dispositivi nel caso in cui la connessione di rete venisse a mancare.
E' presente il modulo wireless, ma per la connessione ad internet, via cavo, che supporti l'alta velocità è necessario adottare una scheda adattatore Broadcom NetLink Gigabit Ethernet.
Proprio come su molti netbook. E' assurdo! Ancora una volta si sentono i tagli sul prezzo finale.

Prima di passare alla descrizione del monitor e delle prestazioni, vogliamo sottolineare che la garanzia sul notebook è di 24 mesi, ma (a quanto ci pare d'aver capito) è l'utente che a sue spese (e a suo rischio) dovrà inviare il PC in garanzia. Il ritorno sarà gratuito. Altre marche eseguono gratuitamente sia il prelievo che la restituzione. Una su tutte è la mitica HP!
Volendo è anche possibile estendere la garanzia per un ulteriore anno. L'operazione prevede un costo di 90 euro.


L'Acer Aspire 5742G viene commercializzato con un monitor da 15.6 pollici capace di una risoluzione nativa di 1366x768 pixel. Si tratta di un valore basso. Allo stato attuale delle cose su un 15 pollici va una 900p.
Questo migliorerebbe la navigazione all'interno delle pagine web e la lettura dei documenti, grazie al fatto che si dovrebbe utilizzare meno la rotellina del mouse per scendere in basso.

Il rapporto d'aspetto è un classico 16:9.
Il contrasto è basso. 178:1 è un valore più da computer d'ufficio che da sistemi multimediali che adottano una scheda grafica potente.
Stesso discorso per il livello del nero: 1.25 cd/m².

La luminosità raggiunge una media di 217.4 cd/m². E' un valore accettabile. Va bene per uso interno. Meno qualora si volesse utilizzare il notebook all'esterno. Molto dipende dal tipo di giornata che si imbecca.
E' sempre preferibile l'ombra di un bell'albero. Infatti sotto i raggi diretti del sole sullo schermo non si intravede nulla. La colpa è da spartire a metà tra la luminosità che è molto lontana da quel valore di 300 cd/m² (che noi vorremmo vedere su tutti i monitor) e il trattamento di tipo glossy che (sebbene corra in aiuto al basso contrasto) trasforma il display in uno specchio portatile. I riflessi sono un problema molto irritante.


Ed ora veniamo alle prestazioni.
Sul mercato è possibile acquistare l'Acer Aspire 5742G in 3 configurazioni diverse:
una con il processore Intel Core i3-370M processor (2.4 GHz), un'altra con il Core i5-460M (2.53 GHz) ed un'altra ancora con il Core i5-450M (come nel nostro caso).

Il processore Core i5-450M esercita alla frequenza base di 2.40 GHz, ma grazie alla tecnologia Turbo Boost (che adotta) è capace di portare automaticamente la frequenza al valore più alto di 2.66 GHz. Si tratta proprio di un overclocking automatico e momentaneo.
Sono presenti due core reali, ma il totale di threads è 4, grazie all'altra funzione (che abbiamo spesso trattato nel caso di processori ad architettura Arrandale): la Hyper Threading.

La scheda grafica adottata è la NVIDIA GeForce GT 540M (1024 MB). Si tratta di una soluzione potente. A completare la configurazione hardware mettiamo pure 8 G di RAM DDR3 e un hard disk da 640 GB.

Come abbiamo già accennato, conosciamo il processore e lo sappiamo affidabile e capace di prestazioni solide. Questo vuol dire che riesce a soddisfare i normali bisogni di una famiglia media italiana. Il che contempla anche la decodifica di filmati in alta definizione.
Entrerebbe in affanno con i titoli più recenti di videogiochi. Ma la scheda grafica che gli sviluppatori gli hanno affiancato sembra aiutare il PC. Infatti il valore raggiunto al 3DMark è di tutto rispetto.

Come era auspicabile, però, è stato difficile far girare titoli del calibro di Crysis e Metro 2033. Questo denota i limiti di una piattaforma che non si sa bene per cosa sia stata creata.
Con i due titoli sopra citati ci si deve accontentare delle impostazioni grafiche più basse possibili.
Con altri videogiochi è, invece, possibile divertirsi con impostazioni medie, attraverso le quali si raggiunge una media di 37 fps (Non molto, ma - perlomeno - indice di fluidità).





Dal punto di vista acustico abbiamo registrato un valore massimo di rumore di circa 40.9 dB. Il PC è quindi udibile, ma non chiassoso. Dovendo interpretare questo valore con la teoria del semaforo, diremmo che si tratta di un giallo appena appena scattato.

Le temperature sono accettabili anche se stranamente il valore più alto lo abbiamo registrato proprio sopra la tastiera: 42.1 °C. Solitamente la zona più calda si trova sul retro del notebook.

La batteria ha una capacità di 4400mAh. Un pò pochino. Impostando la luminosità dello schermo al 70% ed aggiornando una pagina web di riferimento ogni 60 secondi (con modulo wireless attivo), il computer portatile è rimasto acceso due ore e 30 minuti. Non è molto, se si desidera avere il PC sempre d'appresso.
Certo bisogna mettere nel computo le richieste energetiche della scheda grafica (oltre a quelle del processore).
I consumi si assestano in una forbice di 74.1 watt e 92.4 watt. Non è poco, per la capacità della batteria.





CARATTERISTICHE TECNICHE DEL MODELLO PRESO IN ESAME:

Processore: Intel Core i5 450M 2.4 GHz
Scheda Grafica: NVIDIA GeForce GT 540M - 1024 MB, Core: 672 MHz, Memory: 800 MHz, DDR3
RAM: 8192 MB, 2x4096MB
Hard disk: Toshiba MK6465GSX, 640GB 5400rpm
Monitor: 15.6 pollici 16:9, 1366x768 pixel, LG Display LP156WH2-TLEA, glossy: Sì
Unità ottica: Pioneer DVD-RW DVRTD10RS
Connettività: Broadcom NetLink Gigabit Ethernet (10/100/1000MBit), Atheros AR5B97 (bgn)
Batteria: 48 Wh Ioni Litio, 4400mAh, 10.8V
Dimensioni: 34 x 381 x 253 mm
Peso: 2.473 kg Alimentatore: 0.358 kg
SO: Microsoft Windows 7 Home Premium 64 Bit
Prezzo al dettaglio: 799 Euro (prezzo indicativo che può cambiare in base alle richieste del mercato) controlla se è in catalogo e scopri le offerte su UniEuro o quelle Euronics.

LE PORTE
  • Lato frontale: 2in1 cardreader (SD, MMC)
  • Lato posteriore: Niente
  • Fianco sinistro: VGA, Ethernet, HDMI, USB 2.0, Microfono, cuffie
  • Fianco destro: 2 USB 2.0s, Masterizzatore DVD, Kensington







Perché acquistare l'Acer Aspire 5742G?


PRO


Prestazioni solide
Buone prestazioni grafiche
Rumorosità minima


CONTRO

Interfacce di comunicazione poche
Struttura pieghevole in certi punti
Calore che giunge alle dita
Schermo dal contrasto basso
Riflessi sullo schermo



In conclusione l'Acer Aspire 5742G merita in:


...Batteria --> un 70/100
...Interfacce comunicazione --> un 60/100
...Lavorazione --> un 77/100
...Monitor --> un 61/100
...Peso --> un 81/100
...Prestazioni Gioco --> un 82/100
...Prestazioni Software --> un 85/100
...Rumore --> un 85/100
...Tastiera --> un 83/100
...Temperatura --> un 85/100
...Touchpad --> un 83/100


...MEDIA --> 77.5/100

2 commenti:

  1. Io c e l ho pero come resistenza alle cadute non e il massimo anche il lettore dvd 📀 dava problemi avvolte durante la riproduzione di un film mi dava problemi vedi che forse ai sbagliato l hdd e di 750gb western Digital

    RispondiElimina

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)