© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Monitor PC – Acer S231HL: Buone prestazioni generali, Menù Osd semplice da usare. Non serve la calibrazione per ottimizzarlo

L’Acer S231HL presenta una diagonale di 23 pollici. Esteticamente è molto spartano. La linea è pulita e smussata ai bordi.

La parte frontale è di colore nero lucido. Quella posteriore nero opaco.
Proprio questa è la zona preferibile da toccare, per evitare che ditate e sporcizia si appiccichino al display con una facilità incredibile.
La cornice è sottile e l’intero corpo del display è largo solo 3 centimetri.

I tasti non si vedono, perchè sono in qualche modo nascosti nel lato inferiore, sulla destra, e nessuna indicazione ne specifica la presenza.
Ad ogni modo è presente la grafica del menù Osd che appare immediatamente sopra di essi e ne specifica l’utilizzo.

Il menù Osd è veramente molto semplice da utilizzare. Contiene poche impostazioni da regolare: luminosità, contrasto, temperatura del colore (tre valori). E’ pure possibile scegliere tra 5 preset cromatici che dovrebbero rendere meglio a seconda che stiate osservando del testo o stiate lavorando con la grafica o stiate guardando un film o stiate giocando, etc…

La base è una piattaforma circolare che permette soltanto un’inclinazione con asse orizzontale parallelo allo schermo.

Le prese d’ingresso si trovano sul retro. Abbiamo contato una classica presa analogica Vga ed una Dvi-D (digitale).
La sezione di alimentazione è esterna.

E’ del tutto assente il mercurio.
A consumi non stiamo messi molto bene, perchè il carico varia da 26,8 watt a 0,5 watt (spento).

Acer nei suoi comunicati stampa e sul manuale dichiara un contrasto dinamico di 12.000.000:1 ed una velocità di 5ms, per passare dal bianco al nero e viceversa.
I numeri ci hanno realmente impressionato ancor prima di testare il tutto.
Abbiamo quindi aperto una finestra di editor e l’abbiamo trascinata in lungo e largo per lo schermo.
Quando i caratteri sono minuti, le scie sono decisamente corte, ma restano comunque visibili.
Il bilanciamento cromatico tiene bene anche a toni bassi.

L’uso della presa analogica (al posto di quella digitale) ha fornito sempre dei valori incoraggianti. La nitidezza delle immagini era decisamente buona. E la fedeltà cromatica rispettata.
Abbiamo comunque notato che i dettagli, ad alte luci, sono bruciati e poco distinguibili.

Anche senza una calibrazione accurata (che è possibile ottenere acquistando un colorimetro) si riesce a godere a pieno del display.
Si ottengono dei risultati di tutto rispetto anche con dei flussi video. Le immagini appaiono ben definite e prive di scie. Nessun problema con gli standard Pal o Ntsc, sia interlacciate che progressive.

PRO

Buone prestazioni generali, decisamente da 8 (da 1 a 10)
Menù Osd semplice da usare
Non serve la calibrazione

CONTRO

Consumi elevati e non da pollice verde
Dettagli impalpabili con VGA ad alte luci


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla