© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Mionix NAOS 5000: splendido mouse per amanti dei videogiochi

Quando si gioca a certi livelli o se si vogliono raggiungere certi livelli, è necessario un “armamentario” di un certo peso.
Tra gli scaffali del vostro rivenditore di fiducia dovreste trovare il Mionix NAOS 5000.

Mionix è una società svedese relativamente giovane che realizza periferiche di alto livello dal 2007. Il loro punto di forza è sicuramente quello delle collaborazioni. C’è un dialogo continuo con le software house dei videogiochi. Infatti chi meglio della casa realizzatrice di un determinato titolo può conoscere i propri clienti affezionati e tutte le loro necessità?

Il modello NAOS 5000 presenta un’ergonomia eccezionale e delle rifiniture esteticamente impeccabili. Un discorso simile lo possiamo fare a proposito dell’interfaccia software. In questo articolo daremo spazio sia al mouse che ad un accessorio che non occorre mai sottovalutare: il tappetino mouse.

Il prezzo del kit dovrebbe andarsi a sedere tra: €69.90 per il mouse e €13 per il SARGAS 360 mouse pad.

Non appena presi tra le mani, le primissime impressioni sono state positive. Il Mionix NAOS 5000 si presenta delicatissimo al tatto. Le rifiniture sono veramente di alta qualità e nel suo insieme la presenza dei bottoni e particolarmente azzeccata, facile da utilizzare.

Naturalmente all’interno del pacchetto d’acquisto si trovano una documentazione (anche in inglese) ed un case con delle zavorre di 5 grammi l’una. In totale sono 8. La loro funzione sarà quella di rendere il mouse più o meno sensibile e veloce al tocco. Noi siamo soliti inserire una zavorra che varia dai 30 ai 40 grammi. Ma conosciamo molti altri utenti che si trovano meglio con un mouse particolarmente leggero. “Questione di gusti”.

Hardware

Come potete apprezzare visivamente nelle immagini che abbiamo caricato sopra, gli esterni del mouse sono rifiniti con un leggero rivestimento in gomma. Toccare il mouse è oltremodo piacevole e l’ergonomia ne beneficia. La struttura esterna è comunque realizzata in una plastica di ottima fattura e resistenza. Quando lo abbiamo stretto tra le mani, non abbiamo sentito cigolii o altri rumori che ci potessero far presagire una possibile rottura della periferica. Una menzione di lode la dobbiamo dare anche al cavo che collega il mouse al computer. E’ ricoperto con uno strano nastro in tessuto che ne assicura la stabilità.

Il disegno è funzionale e semplice. L’unica parte che viene esaltata è il logo che si trova sulla parte superiore del mouse. Risaltano all’occhio anche un indicatore di DPI e la rotellina del mouse che si illumina.
Da questo punto di vista l’ergonomia sembra messa prima di ogni altro concetto.
Pensiamo che anche le mani più grandi possano trovarsi bene con il Mionix NAOS 5000. Sulla sinistra è presente una insenatura classica, per accogliere il pollice ed evitare che il mouse scappi a causa del sudore o di movimenti molto veloci della mano.

Sono presenti solo 4 bottoni. Le impostazioni DPI possono essere riviste direttamente dal bottone presente dietro la rotella per lo scrolling.

Di suo il mouse pesa 160 grammi. Questo peso può essere modificato aggiungendo o togliendo delle zavorre. Mionix ha dotato il mouse di celle atte a contenere le zavorre. Ce ne sono 4 sulla sinistra e 4 sulla destra. In totale otto. Ciascuna di essa può contenere un pesetto di 5 grammi, per un massimo di 40 grammi. Sommati a 160 del mouse, si arriva a 200.

Dal punto di vista tecnico il Mionix NAOS 5000 riesce ad offrire fino a 5040 DPI (dots-per-inch ratio – punti per pollice, unità di misura della risoluzione del dispositivo grafico). L’ottimizzazione della periferica è facile da raggiungere grazie all’assistenza del software proprietario di Mionix.
La velocità ed il grado di precisione raggiunti da questo modello di mouse sono eccezionali. Un giocatore provetto non potrebbe chiedere di più.

Per raggiungere una purezza di segnale perfetta, il connettore USB è realizzato in metallo placcato oro.

Il programma realizzato da Mionix è compatibile solo con sistemi operativi di casa Redmond. Non sono supportate altre software house. Per avvalersene occorre recarsi sul sito della casa produttrice e scaricarlo.

L’interfaccia è ben organizzata, ordinata e pulita. Si possono personalizzare le chiavi, i sensori, i colori dei led, la velocità di scroll e tanti altri parametri che, in un modo o nell’altro, hanno a che fare con la sensibilità del mouse. Elencarli tutti sarebbe veramente eccessivamente noioso. Però abbiamo ben pensato di mostrarvi delle screenshot.
E’ anche possibile salvare 5 profili diversi che si adattano a tipi particolari di giochi. In questo modo sarà facile richiamarli al momento giusto.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla