mercoledì 6 ottobre 2010

Toshiba presenta un Televisore a tecnologia 3D senza l'utilizzo degli occhiali

Chi deve indossare gli occhiali sa quanto possano essere fastidiosi soprattutto durante la visione di un film, quando chiunque vorrebbe accoccolarsi con una guancia ad accarezzare il paffuto cuscino.

Sicuramente quando i tecnici della Toshiba avevano in mente di realizzare un Televisore 3D senza la necessità di occhiali attivi, non stavano pensando all'ingombro sterico degli occhiali durante una comoda sdraiata su divano.

E comunque ci siamo! Al Ceatec electronics show, che ha avuto luogo a Tokyo, Toshiba ha fatto bella mostra di quello che secondo la casa nipponica è il primo modello di TV 3D a non richiedere degli occhiali speciali, per godere appieno della visione tridimensionale di film e cartoni.

Inoltre, come avevamo accennato ieri nell'articolo sui film classici convertiti in 3D, il modello proposto da Toshiba sarà in grado di tradurre in tempo reale un film classico (a due dimensioni) in uno a 3D. Ciò sarà reso possibile grazie ad un gioco particolare di lenti che riescono a sovrapporre fino a 9 volte una stessa immagine in modo da trasporla in 3 dimensioni.

A quanto ci è stato raccontato da chi in Giappone ci è stato, gli occhi umani percepirebbero due immagini distinte che poi il cervello unificherebbe dando “l'illusione” di tridimensionalità sul piccolo schermo.

L'effetto è molto simile a quello utilizzato dal Nintendo 3DS. Non posso non postarvi un video. Immaginate di trovarvi di fronte ad uno schermo grande, di almeno 42 pollici. Il coinvolgimento è totale.



Il televisore utilizzerà il processore Cell che era stato originariamente progettato per la PlayStation 3.

“Naturalmente è più naturale guardare la TV senza dover indossare degli occhiali” - dice Masaaki Oosumi, presidente della Toshiba Visual Products. E come contraddirlo?

Purtroppo per poter essere sfruttata al massimo sono necessari alcuni accorgimenti. Ad esempio è importante che chi guardi il televisore sia in una posizione ottimale.

Posizioni di sbieco e poco frontali sono da sconsigliare. Inoltre è molto importante la distanza che deve essere sempre circa 3 volte l'altezza del televisore.

Se per esempio un utente disponesse di un 20 pollici, allora dovrebbe stare ad una distanza di 90cm.

In commercio sono presenti dei modelli di televisore che consentono una buona resa dei filmati in 3D grazie a degli occhiali. A commercializzarli sono soprattutto Sony, Samsung e Panasonic. Ma i contenuti realmente pensati per la tecnologia 3D sono pochi ed il boom è esploso solo questo anno.

Quindi pensiamo che Toshiba abbia fatto proprio un bel outing e, se le sensazioni positive saranno confermate, le casse della casa nipponica cominceranno ben presto a suonare.

Non dimentichiamo che il futuro è sempre più 3D. A confermare la tendenza è SKY che qualche giorno fa ha inaugurato il primo canale Europeo totalmente in 3D.

Il prezzo di questi modelli Regza sarà di circa 1000 euro per quelli più piccini da 12 pollici e 2000 per quelli grandicelli da 20 pollici. E' anche previsto un 56 pollici che farebbe la felicità di qualsiasi salone e sala home theater.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)