sabato 15 maggio 2010

Programma per usare il PC come un vero e proprio Hotspot Wireless e creare una Rete Wi-Fi senza connessione ad Internet

Ci sono diversi motivi per i quali trasformare il proprio computer in un Hotspot Wireless e non per forza di cosa dovete essere dei ristoratori o albergatori che vogliono testare (in maniera "casareccia") un possibile nuovo servizio per i propri clienti. Un Programma GRATIS molto interessante in questo senso è Connectify. Lo potete scaricare in questa pagina.

Connectify inizialmente faceva parte del nuovo progetto di Microsoft: Windows 7. L'utilità in questione avrebbe dovuto avere anche un nome, Virtual Wi-Fi. Ma non se n'è fatto più niente.

Ad ogni modo grazie a Connectify potete facilmente ricreare un Hotspot (con il termine Hotspot ci si riferisce comunemente ad un'intera area dove è possibile accedere ad Internet senza fili - wireless).
Tutto quello che vi serve è una scheda di rete regolarmente supportata dal programma (trovate l'elenco a questo indirizzo, ma niente vi vieta di provare con la scheda di rete che già vi ritrovate in tasca) per collegarvi a una rete Wi-Fi e contemporaneamente fornire connettività Wireless ad altri dispositivi mediante un access point virtuale protetto con Wpa2 (protocollo di sicurezza per le connessioni senza fili).

Qual'è l'utilità di questo articolo per coloro che non devono offrire un servizio? E' molto semplice. Ponete il caso che andate in vacanza. Nell'albergo che avete scelto è disponibile la connessione ad internet ma solo a pagamento.

Ogni accesso alla rete deve pagare. A questo punto voi pagate solo per il vostro portatile e poi tramite l'access point che avete creato, potete sfruttare la connessione anche con un telefonino, iPhone o altri dispositivi senza pagare ulteriori accessi.

E che dire della possibilità di creare un collegamento tra due o più computer in assenza di Internet? Connectify vi permette di farlo. Creare una rete Wi-Fi senza connessione ad Internet è possibile. E quindi potete comunque usare il programma per fornire, via Wi-Fi, una connessione di rete cablata qualora la scheda di rete senza fili non fosse tra quelle supportate dall'applicazione.



Per configurare correttamente Connectify non servono particolari nozioni di informatica. Una volta installato il programma dovreste riconoscere chiaramente nell'aria di notifica una piccola icona che vi permetterà di lanciare in un solo clic l'applicazione.
Una volta aperta vi ritroverete di fronte un'interfaccia spartana ed efficace (al momento in cui scrivo). Cliccate su "Easy Setup Wizard" per lanciare una procedura guidata di configurazione di rete.

Vi verrà chiesto in sequenza: il dispositivo di rete da utilizzare come Hotspot, la modalità di lavoro, l'SSID (service set identifier - nome con cui una rete Wi-Fi si identifica), la password e la connessione ad Internet che si vuole condividere.

In qualunque momento l'access point creato può essere attivato e disattivato con un semplice e chiaro pulsante presente nel programma: Stop Hotspot.
Connectify è compatibile a pieno con Windows 7 a 32-bit ed a 64-bit. Purtroppo non funziona al momento su sistemi operativi precedenti all'ultimo arrivato di casa Redmond e le possibilità che l'applicazione venga adattata a Windows Vista o XP sono molto basse.

8 commenti:

  1. Connectify sembra in effetti interessante, ma mi sembra ci sia qualche problemino di privacy.
    Se non ho capito male, si lasciano ai creatori del programma delle tracce relative alle attivita' svolte tramite il programma...

    RispondiElimina
  2. Guarda onestamente io non vedo nulla di pericolo per due motivi.

    Il primo è questo programma in modalità internet non lo userei in casa ma solo in caso di access point esterni. In casa esistono i router che sono molto più performanti.
    E poi perchè le informazioni che la società trattiene sono solo quelle relative ad eventuali attività commerciali. Quindi la nazionalità, il nome e cognome durante la registrazione al sito, le richieste di supporto, etc... Questo implica anche che venga tenuta una traccia del tipo di navigazione effettuata, ma su Internet è una pratica molto diffusa. Anche chi gestisce un semplice sito internet potrebbe risalire ad alcune informazioni sul proprio visitatore, come le parole chiave inserite nel browser ed i siti che ha visitato in precedenza. Ecco perchè in molti browser è possibile impostare delle scansioni temporali diverse per la cronologia e sui cookies.

    Comunque quello che dici tu è vero. Il fatto è che credo sia la norma :). In fondo per loro è un ritorno notevole. Le società pagano fior di soldi per indagini di mercato che vengono fatte anche in questo modo.

    RispondiElimina
  3. non seerve a niente sto programma

    RispondiElimina
  4. RAGAZZI SCUSATE MA A ME NON FUNZIONA!
    Mi continua a dire che forse non ho tutte le autorizzazioni per usare tute le funzionalità del programma e dire di usarlo come: Current User ( nome utente) e se lo faccio mi ritorna indietro; oppure "Run the program as the following user" e chiede di mettere nome e password, se lo metto mi dice che comunque è sbagliata e torna indietro -.-"

    RispondiElimina
  5. non funziona -.-" dice quando apro il setup chiede di andare avanti o con lo stesso utente ( e se faccio avanti non parte) e se clicchi su: parti con questo utente, non funziona lo stesso

    RispondiElimina
  6. Ottimo per collegare lo smartphone al portatile tramite wi-fi ed utilizzare l'accesso internet invece di consumare in UMTS tramite proxy aziendale, insomma il notebook diventa anche un router

    RispondiElimina
  7. Programma perfettamente funzionante, mi ha risolto un bel problema e senza spendere niente!

    RispondiElimina

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)