© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Acer Aspire One 532h Prezzo: €278,34. Opinione: Netbook sottile e leggero dalla lunga autonomia. Peccato per la meccanica della tastiera

L’Acer Aspire One 532h è la scontata evoluzione del 531h. Ad una prima occhiata presenta già una caratteristica differente rispetto al suo predecessore. Il case è rifinito da un rivestimento lucido e dai toni (nero, rosso o blu) sfumati che creano un bel effetto ottico (quando pulito).

La selezione dei materiali è buona. Il netbook è veramente molto compatto. Lo spessore è di circa 25 mm lungo tutto il telaio tranne che per la zona della batteria. Il peso, nonostante la batteria a sei celle, è sotto la media grazie ai suoi 1,25 kg.

Una volta aperto l’Aspire One 532h offre una tastiera ampia ed abbastanza maneggevole. Purtroppo non è molto solida ed i tasti potrebbero oscillare un tantino al vostro tocco. Tutto sommato oserei definirla sufficientemente comoda. Per quello che riguarda il touchpad mi vedo costretto ad assegnargli un insufficiente. E’, infatti, poco preciso e presenta una finitura granulosa strana al tatto.

L’HARDWARE – Il netbook Acer Aspire One 532h implementa una Cpu Atom N450 (che abbiamo visto essere la seconda generazione della piattaforma Intel per i netbook), 1 GB di Ram, un hard disk da 250 GB Hitachi (di velocità superiore alla media) e interfaccia Bluetooth (che alle volte non è presente sui netbook concorrenti).

La ventola, di cui il 532h è dotato, funziona benone ed è silenziosa. Il calore espulso dal sistema di raffreddamento è trascurabile e la temperatura del processore si stabilizza intorno ai 70 gradi quando il sistema non è sotto sforzo. Scheda Wi-Fi compatibile 802.11n.

Benchmark Punteggio
FutureMark PC Mark 05

  1. PC Mark score
  2. Cpu score
  3. Memory score
  4. Graphic score
  5. HDD score
Test:

  1. 1300
  2. 1500
  3. 2500
  4. 398
  5. 5199

Nota: FutureMark PC Mark 05 fornisce una stima delle prestazioni generali del sistema sulla base di un modello che simula l’impiego in ambito domestico di un sistema.
Il display ha una buona resa con foto e filmati anche se l’angolo di visuale è piuttosto ridotto.

La batteria è in grado di funzionare per circa 8 ore lasciando attiva l’interfaccia Wi-Fi ed utilizzando le normali applicazioni d’ufficio o navigando per il Web.

Il prezzo del netbook dipende dalla configurazione che si decide di acquistare. Prima di fidarvi di un prezzo troppo vantaggioso, controllate la capienza dell’hard disk (solitamente dimezzata nelle offerte) e soprattutto del tipo di batteria (quella a tre celle non è minimamente paragonabile all’affidabilità e durata di una batteria a sei celle). Il modello Top di gamma costa intorno ai 400 euro e integra al suo interno un modem 3G.

Il mio consiglio è quello di comprare la configurazione che trovate in questa pagina che è anche quella descritta in codesto articolo. Altri esempi di configurazioni li potete trovare a questo indirizzo. Mi raccomando, fidatevi delle mie parole e acquistate un modello che magari sacrifichi l’hard disk interno, ma che abbia una batteria a sei celle. L’autonomia è decisamente più lunga.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla