© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

E’ andata dell’acqua sul notebook. Cosa devo fare? Il portatile è da buttare?

No, il notebook potrebbe anche non aver riportato danni consistenti. Togliete qualsiasi fonte d’alimentazione, inclinate il portatile per far defluire via l’acqua e leggete questo articolo con attenzione.

Una delle regole fondamentali per chi lavora o trascorre molto tempo al computer è quella di non avvicinare liquidi al portatile. Sia un bicchiere d’acqua o una birra o una semplice ed innocente tazzina di caffè. Alzatevi e consumate le vostre bevande in cucina o, comunque, lontano dal notebook.
Infatti, trattandosi di un dispositivo elettronico, il portatile potrebbe andare facilmente incontro a dei dannosi e “cari” cortocircuiti.

Quello che si dovrebbe fare nel fatidico caso di un bicchiere d’acqua rovesciatosi sul vostro notebook, è di intervenire il più velocemente possibile. Ecco perché sarebbe meglio leggere questo post PRIMA di tale disavventura.

La prima cosa da fare è quella di allontanare il computer dalla pozzanghera che si sarà creata, CONTEMPORANEAMENTE inclinare il portatile in modo che l’acqua o il caffè o la birra o coca cola tornino indietro attraverso dei settori già bagnati e CONTEMPORANEAMENTE tenere premuto il bottone d’accensione e spegnimento del notebook, per spegnerlo in maniera forzata (è la procedura più veloce per togliere l’alimentazione).

Assicuratevi che il cavetto di carica non sia inserito e togliete pure la batteria. Fatelo il prima possibile.

NON PROVATE AD ACCENDERE IL NOTEBOOK PER VEDERE SE FUNZIONA ANCORA!
Rischiereste soltanto di danneggiarlo irreparabilmente.

Se avete rovesciato accidentalmente dell’acqua, prendete dei panni assorbenti ed cercate di far asciugare il portatile a secco. Potreste anche aiutarvi con un asciugacapelli A FREDDO (le alte temperature sono il nemico numero uno per i computer) o togliendo la tastiera. Fatelo soprattutto se la quantità d’acqua versatasi sul portatile è molta.

Nel caso in cui, invece, non si trattasse di semplice acqua ma di sostanze zuccherine come bibite, o caffè zuccherato dovete sia di asciugare il più in fretta possibile il liquido, ma anche di togliere i residui.
Per farlo vi consiglio di utilizzare una pezza o un cotton fioc o uno spazzolino da denti leggermente imbevuti in alcool isopropilico o una miscela al 50% di acqua ed aceto.

Per maggiore sicurezza lasciate il notebook spento per qualche giorno ad asciugare. Dai 2 ai 4 giorni.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla