© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Continuare ad usare il vecchio scanner con Windows Vista o 7 a 64 bit grazie a VueScan o a tecniche di virtualizzazione

Quando il driver originale di uno scanner è incompatibile con il sistema operativo più recente (Windows 7 o Windows Vista a 64 bit), magari perchè la versione a 64 bit non è supportata momentaneamente dalla casa produttrice, lo scanner risulta inutilizzabile.

Una soluzione per colmare questa mancanza da parte della casa produttrice del vostro scanner potrebbe essere quella di utilizzare un programma di terze parti. Un ottimo software, in tal senso, è VueScan di Hamrick. Supporta benone circa 1.200 prodotti in ambiente Windows, 900 in Mac e 580 in Linux.
Il programma è a pagamento. E’ presente in due versioni. Quella standard, dal prezzo di 29 euro, e quella Professionale, dal prezzo di 59 euro.
La differenza tra le due versioni consta nella diversa implementazione di funzioni. La versione Professionale ne presenta di più avanzate per la calibrazione e la gestione dei colori, per la capacità di importare immagini Raw da fotocamere e per la durata degli aggiornamenti gratuiti. 1 anno per la versione standard e illimitati nel tempo per quella professionale.

Naturalmente prima dell’acquisto è possibile controllare la compatibilità del programma con il proprio scanner grazie ad una versione Trial (versione dimostrativa).

Tutte le immagini acquisite saranno contrassegnate con una filigrana. Potete scaricare la versione di prova a questo indirizzo e poi completare tranquillamente l’acquisto.

Ad ogni modo sono anche in grado di suggerirvi una soluzione gratuita come alternativa. Se la casa produttrice del vostro scanner non supportasse i sistemi a 64 bit, ma solo quelli a 32, potreste fare come segue.

Scaricate normalmente i driver a 32 bit e poi installateli (ATTENZIONE) in una macchina virtuale, scegliendo che il programma di virtualizzazione supporti correttamente l’interfaccia Usb per il collegamento dello scanner (purtroppo altre connessioni potrebbero rivelarsi inutilizzabili, Firewire su tutte).
Le immagini acquisite in tal modo potranno normalmente essere salvate sul disco fisso e poi utilizzate dai programmi presenti sul sistema a 64 bit.

Tutto sarebbe diverso se ogni periferica d’acquisizione immagini utilizzasse lo standard Twain per interfacciarsi direttamente con i programmi di editing senza bisogno di driver specifici per ogni singolo modello. Ma, soprattutto per i modelli di scanner più economici, lo standard non è supportato e si rivelano indispensabili dei driver per tradurre i dati acquisiti dalla periferica di scannerizzazione nei formati previsti da Twain.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla