© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Installare XP Mode: Creare un ambiente XP in Windows 7 Home Premium e/o Vista

L’XP Mode è un ambiente virtuale che riproduce su sistemi operativi diversi da Windows XP, una situazione praticamente identica al vecchio (ed ancora usatissimo) sistema operativo. In questo modo la casa di Redmond ha trovato una soluzione ad ogni genere di incompatibilità che qualunque applicazione sviluppata per Windows XP potrebbe avere con i nuovi Windows. Ma Windows XP mode è una funzionalità disponibile solo per le versioni Professional, Enterprise e Ultimate di Windows 7 che, attraverso Microsoft Virtual PC, mette a disposizione una versione (già attivata) di Windows XP aggiornato al Service Pack 3.
Ecco perché, qualora lo voleste e foste in possesso di Windows 7 HOME o Windows Vista, è necessario provvedere ad una installazione “fai da te”.

Creare un’XP Mode su Windows 7 Home Premium e Vista

Nota: il corretto funzionamento dell’XP Mode richiede un processore di almeno 2 Ghz, che includa il supporto alla virtualizzazione X86 (AMD-V oppure Intel VT) opportunamente attivato nel BIOS, e almeno 2 Gb di RAM.

Prima di procedere vi serviranno:

1. Una copia di Windows XP (se prima lo utilizzavate ed ora che avete effettuato il passaggio lo rivorreste con voi, sicuramente avrete il disco di installazione e relativa KEY).
2. Il gratuito VMware Player, per una veloce ed efficace virtualizzazione del sistema.

Cominciamo:

1. Scaricate ed installate VMware Player. Il download è gratuito, ma è richiesta una semplice registrazione al sito produttore.

2. A fine installazione RIAVVIATE il computer.

3. Al riavvio, lanciate VMware Player e preparatevi ad installare il Windows (XP).

4. Prendete il disco d’installazione ed inseritelo nella vostra unità ottica.

5. A questo punto, nella finestra di VMware Player, cliccate su “Create a New Virtual Machine”.


6. VMware rileverà automaticamente il vostro CD di Windows XP e lo installerà con Easy install. Una procedura che richiederà solo 5 semplici click. Cliccate su “AVANTI” (Next) per continuare!

7. Quando vi verrà richiesto, inserite il codice prodotto (il seriale di Windows XP), il nome e la password (se ve ne volete servire) del vostro account.

8. Ad un certo momento vi verrà chiesto quanto spazio volete destinare al sistema che state per installare. Di default viene suggerita la cifra di 40 GB, ma potete indicare la cifra che preferite. Tanto alla fine lo spazio che realmente occuperete sull’hard disk sarà di circa 1.4 GB. Continuate ad andare “AVANTI” fino a quando comparirà una finestra di riepilogo nella quale cliccherete “Finish” per cominciare l’installazione. Per circa 20 minuti potrete liberamente dedicarvi ad altro. Fino ad istallazione completata.


9. Quando il tipico desktop di Windows XP comparirà davanti ai vostri occhi, VMware Player cercherà di eseguire automaticamente l’istallazione degli “VMware Tools”, per integrare l’XP virtuale con il vostro computer.
A seconda che questi strumenti debbano essere aggiornati o meno, cliccate su “Update Tools” o “Install Tools”, per andare avanti.

Nota: se vi venisse chiesto di specificare una password d’amministratore o di confermare, digitate la password o confermate.


Una volta che i VMware Tools sono stati scaricati o aggiornati, dovrebbero eseguirsi automaticamente in XP.
Se ciò non dovesse accadere cliccate su Start Menù -> Risorse del Computer -> doppio click sul driver che riporta la nomenclatura “VMware Tools” (Periferiche con archivi rimovibili – Devices with Removable Storage). Installateli con una configurazione standard – “Typical setup”.

A fine istallazione riavviate il Windows XP. L’installazione è ultimata. Non resta che integrare questo ambiente virtuale con il computer (Windows 7) per ottenere lo stesso effetto (se non migliore) dell’XP Mode. Procediamo.

Integrare il Windows XP virtuale (di VMware Player) in Windows 7 o Windows Vista

La particolarità (il gran vantaggio) dell’XP mode è che è perfettamente integrata in Windows 7. Si gestisce con la stessa facilità di un programma qualsiasi e, in più, è possibile utilizzare sia l’uno che l’altro ambiente indifferentemente. Si può copiare una cartella sul desktop di Windows 7 ed incollarla in XP o salvare (sia con l’uno che con l’altro sistema operativo) dei file nella medesima cartella.

Per ricreare questo rapporto così perfetto, fate nel seguente modo:

1. Lanciate l’ambiente Xp che avete appena creato e, in alto, cliccate su “VM” e poi su “Enter Unity”.


In questo modo sarà possibile accedere a qualsiasi programma, ed in qualsiasi istante, mediante la modalità XP, grazie ad un “XP Mode Start Menu”. Come da immagine che segue. Praticamente, quando con il cursore del mouse passerete sopra lo Start Menù di Windows 7, un nuovo bottone (“Windows XP Mode”) spunterà proprio sopra l’Orb di Windows 7.
Utilizzare un programma tramite un sistema operativo o l’altro sarà facilissimo e rapido.
Funzionerà sia con Windows 7 Home Premium che con Windows Vista.
Potrete utilizzare i due ambiente a 360 gradi. Potrete anche usare delle periferiche rimovibili (Pen drive) nell’XP mode.

Cliccate su “VM” -> “Removable Devices” -> selezionate il nome della vostra periferica -> cliccate su “Connect”.

Nota: le finestre virtualizzate presentano il logo del programma VMware che potrà essere rimosso cliccando su “VM” -> “Settings” -> “scheda Options” -> sulla sinistra selezionate “Unity” -> deselezionate le opzioni “Show borders” e “Show badges”.


Un’ultima cosa da modificare è la possibilità di salvare i documenti della modalità XP non all’interno della macchina virtuale, ma direttamente nelle apposite cartelle del Windows principale (Windows 7). Nella cartella Documenti, ad esempio. Ma potete farlo con qualsiasi cartella, naturalmente anche più di una, ma solo una alla volta.
Fate così:

Cliccate ancora una volta su “VM” -> “Settings” -> scheda “Opzioni” (Options) -> sulla sinistra selezionate la voce “Condividi cartelle” (Shared Folders) -> selezionate “Sempre ATTIVO” (Always enabled) e la voce immediatamente sotto “Map as a network drive in Windows guests” -> cliccate su “Add” (si trova in basso).

Partirà una procedura guidata (Wizard) che vi farà scegliere il percorso dove destinare i salvataggi realizzati con l’XP Mode.
Assicuratevi alla fine, prima di cliccare su “Finish”, che la voce “Enable this share” sia selezionata.


A questo punto cliccate sullo Start di Windows XP -> cliccate con il tasto destro del mouse sulla cartella Documenti -> dal menù contestuale selezionate la voce “Proprietà” -> Cliccate su Sposta (Move) e selezionate la cartella che avete scelto di condividere.

La troverete in “Risorse del computer” -> “Cartelle condivise su vmware-host” – o una cosa simile – (Shared Folders on ‘vmware-host’).


Una finestra di dialogo vi chiederà se avete intenzione di trasferire immediatamente tutti i file dalla cartella di XP alla nuova destinazione in Windows 7. Date il consenso ed avete terminato la procedura di installazione dell’XP Mode su Windows 7 Home Premium e/o Windows Vista.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla