© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Cosmo PocketBook 2.0? Opinione: non ci è piaciuto molto. Non lo compreremmo

A. Tesla | Chicago – La passata settimana abbiamo avuto tra le mani un Cosmo PocketBook 2.0.
Si tratta di un e-book reader realizzato da Nilox.

Il dispositivo presenta uno schermo da 6 pollici.
La tecnologia adoperata è E ink.
La risoluzione massima è una 600 x 800 pixel.
I toni di grigio sono 8.

Da queste poche battute potete trarre una semplice considerazione: il Cosmo PocketBook 2.0 è poco indicato alla fruizione di contenuti che non siano testuali.

Il telaio è bianco panna.
Le dimensioni sono di 12,5 x 17,5 x 0.8 cm.
Il peso è di 211 grammi.

Ai lati dello schermo sono presenti due tasti che tornano utili per cambiare le pagine o regolare il volume delle tracce audio che si possono mettere in sottofondo: mp3, aac, wma, ogg, flac, wav.

Sotto il display è presente una tastiera alfanumerica (scomoda) in stile cellulare.
Il utilizzo naturale è la gestione dei sotto-menù.

A destra rispetto al tastierino è presente un pad con 4 direzioni + un tasto centrale.

Sul bordo sinistro è presente un jack per un eventuale alimentatore opzionale.
Sul bordo inferiore, invece, sono allocati i fori per la cuffia, il bottone d’accensione, il microfono integrato, la porta Usb, l’ingresso per la ricarica della batteria ed uno slot per le schede Sd (sempre molto comode per espandere la memoria).
Sul retro, infine, trovate un foro per il reset del dispositivo e un piccolo altoparlante incorporato.

(immagine | dday.it)

Sensazioni: Perché non lo compreremmo?

La motivazione principale è che il lettore e-book ci è parso goffo, impacciato e poco fruibile.
L’interfaccia d’utilizzo non è il top.
Inoltre il Cosmo PocketBook 2.0 cozza in compatibilità con la tecnologia di protezione Adobe Drm.
Questo vuol dire che non sono supportati i formati e-book protetti.

E molti editori utilizzano proprio questo formato per contrastare la distribuzione illegale dei contenuti testuali.

Tra le annotazioni negative mettiamoci anche che non è possibile prendere note e non vi sono dei dizionari incorporati.

Inoltre il contrasto non è esaltante e non è possibile scegliere un font diverso da quello predefinito.
In più l’ingrandimento del testo è poca roba con i soli tre livelli d’azione e i caratteri appaiono anche sbiaditi in certi frangenti.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla