© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Proteggere Con Password I File E Le Cartelle Di Una Chiavetta Pen Drive Usb

A. Tesla | Chicago – Ciao Alessandro,

mi chiedevo se esistesse un modo per proteggere i dati contenuti all’interno dei Pen Drive.

Risposta

Si. Esistono dei programmi.

Il primo che ci viene in mente è Locker.

E’ stato realizzato da Maxim Kudryavtsev ed è in lingua inglese, ma di facile utilizzo.

E’ uno dei programmi più utilizzati da chi desidera proteggere il contenuto delle proprie chiavette Pen Drive Usb.

Restringe l’accesso a cartelle e file attraverso l’immissione di una password (che vi suggeriamo di non perdere!!).

E’ possibile criptare file di qualsiasi dimensione ed impedire che la periferica di memorizzazione di massa portatile venga letta su un sistema operativo Windows che non sia il proprio.

Purtroppo il programma non è gratuito, ma è comunque utilizzabile per un periodo di prova.

Un altro software molto carino è USB Lock Standard. Si tratta di un prodotto ancora a pagamento, ma è possibile provarlo gratuitamente.

La casa produttrice è la Advanced Systems International.

Grazie a USB Lock Standard è possibile avere il massimo controllo su tutti i file presenti su una chiavetta Pen Drive usb.

E’ molto facile da utilizzare e in pochi click è possibile cifrare i dati, bloccare totalmente l’accesso alla periferica ed utilizzare tecnologie di trasmissione avanzate che supportano Bluetooth e IRDA – Infrared Data Association

Prima di passare alla descrizione di un artificio del tutto gratuito per proteggere dei dati, vogliamo presentarvi un ultimo programma a pagamento: USB Secure.

Anche quest’altro programma permette l’inserimento di password per accedere a file e cartelle.

Il software è sotto licenza shareware ed appartiene alla New Softwares Inc.

Artificio Gratuito!!

1. Create una cartella all’interno del Pen Drive.

2. Riponete i dati che volete proteggere attraverso una password, all’interno della cartella appena creata;

3. Cliccate con il tasto destro del mouse sulla cartella;

4. Dal menù contestuale cliccate su “Send to” -> “Compress Folder” o “Add to Archive..”

5. Create una nuova cartella compressa che potrete proteggere inserendo una password. Dovete semplicemente guardare bene tra le opzioni di creazione;

6. Cancellate la cartella di partenza;


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *