© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Occhiali che simulano un televisore da 45 pollici: Carl Zeiss Cinemizer Plus

A. Tesla | Chicago – In questo articolo andiamo ad introdurvi un accessorio molto interessante. Si tratta di uno splendido occhiale che, quando indossato, da l’illusione di stare a guardare un mega schermo da 45 pollici.

Le applicazioni di tale tecnologia sono senz’altro molto interessanti.

Oggi giorno tutti noi abbiamo la possibilità di mettere in dispositivi portatili come smarthphone, cellulari, console portatile (PSP, Nintendo DS) e lettori multimediali tascabili, dei film o cartoni o immagini da poter consultare in qualsiasi momento.

Tuttavia questi innovativi aggeggi presentano una grossa limitazione: lo schermo.

Guardare un film sul cellulare non regala le stesse emozioni di quando ci si intrattiene davanti ad un bel televisore.

Adesso provate ad immaginare di dover riempire un buco di due ore.
Magari state aspettando un parente all’aeroporto o aspettate il treno o magari state percorrendo una lunga tratta via Autobus e vi state annoiando.

Bene. A questo punto non vi basta che indossare gli occhiali Carl Zeiss Cinemizer Plus (il marchio è molto conosciuto in campo ottico) che ricreano “l’effetto cinema in casa”.

Al posto delle lenti tradizionali vengono montati dei piccoli monitor LCD.
Ogni pannello è capace di una risoluzione di 640 x 480 pixel.

Il campo visivo (Field of View) è di 32 gradi.
Sarà come essere seduti davanti ad un televisore di 45 pollici posto a 2 metri di distanza.

Oltre ai film tradizionali possono anche essere riprodotti i film in 3D. Ed in questo caso il coinvolgimento è proprio garantito.

Gli occhiali pesano 115 grammi.
Abbiamo avuto il piacere di provarli in un grande centro commerciale di zona e dobbiamo ammettere che non ci infastidiva indossarli.
Basta infatti regolare i due naselli per personalizzarli e renderli maggiormente ergonomici.

Gli occhiali Carl Zeiss Cinemizer Plus funzionano logicamente attraverso una alimentazione a batteria. Possono essere caricati ed una carica completa dura all’incirca 4 ore.
L’autonomia non è quindi tantissima, ma ci si può accontentare.

La ricarica avviene attraverso un connettore mini Usb. Sono necessarie due ore e mezzo.

Nella struttura sono integrati anche degli auricolari. Tuttavia è possibile adottare un paio di cuffie a parte attraverso l’uscita jack audio che è presente.

Il Carl Zeiss Cinemizer Plus è certificato per potersi integrare al 100% con le periferiche Apple: iPhone, iPod touch, classic e nano.

Una notizia importante è che anche coloro che indossano normalmente gli occhiali da vista possono utilizzare gli Cinemizer. Gli occhiali hanno la correzione diottrica tra i -3,5 e +3,5 diottrie (in maniera indipendente per ciascun occhio).

In ogni caso è possibile sistemare i Carl Zeiss Cinemizer Plus davanti a comuni occhiali da vista.

Il prezzo si aggira sui 320 euro.
Potrebbe essere un gran bel regalo di compleanno per amanti delle nuove tecnologie.
Peccato solo che la risoluzione sia certamente lontana dallo standard high definition.

Speriamo che con il tempo questo gap venga colmato.

Chi sono? admin

Mi presento.
Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie.
Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l’età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere – del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa – e fuori – si fa quello che dice Lei :)

COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi.

In fede,
Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *