© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

E’ possibile recuperare il monitor di un vecchio notebook?

A. Tesla | Chicago – Ciao Alessandro,

tra le tante cose inutilizzate della mia casa, che mi guardo bene dal buttare, da qualche mese c’è anche un vecchio computer portatile che, ad ogni modo, possiede un display ancora funzionante.

Quello che mi chiedevo e se fosse possibile smontarlo e trovargli un altro impiego. Come secondo monitor o altro…

Risposta

Lo zelo del nostro lettore di oggi ci ha veramente entusiasmati.

Per quello che riguarda il monitor di un computer portatile occorre in primis considerare che è gestito direttamente dal chip grafico.

Tradotto in parole più semplici vuol dire che i circuiti utilizzati dalle case produttrici dei notebook sono ridotti all’essenziale con notevoli benefici economici.

Inoltre avrebbe avuto poco senso codificare il segnale video proveniente dal chip grafico in un altro formato standard, prima di essere passato al monitor, per poi essere nuovamente decodificato.

Proprio quest’ultimo punto, però, impedisce un uso del monitor con le normali interfacce video. Siano esse analogiche (VGA) che digitali (HDMI/DVI).

Quindi il monitor estratto dal portatile non riesce a prescindere dall’elettronica di controllo integrata.

Per usarlo in maniera sbarazzina sarebbe necessario acquistare una serie di componenti da assemblare in un secondo momento.

Il prezzo di tali componenti va dagli 80 ai 200 euro.

Diciamo che il gioco non vale la candela.

A questi prezzi, infatti, è possibile acquistare dei monitor LCD di qualità e prestazioni decisamente maggiori di quelli di uno schermo di 5 anni fa (o una data temporale affine).

Diverso sarebbe il caso in cui l’intero notebook fosse funzionante.

Infatti basterebbe agire via software per pilotare lo schermo di un computer portatile.

Il programma in questione è MAXIVISTA.

Si tratta di una utilità che è in grado di replicare le immagini visualizzate sul monitor di un computer da scrivania sul display di un portatile.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla