© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

E’ consigliabile riavviare dei server aziendali, quando possibile?

Diciamo che riavviare delle stazioni di lavoro dipende molto dal tipo di utilizzo che si fa del computer.

Se, ad esempio, pensiamo a programmi come word, ai fogli elettronici o programmi di presentazione o editor grafici, etc, è logico pensare che si possa andare facilmente in contro a problemi di allocazione della memoria.
Ma la memoria potrebbe restare “sequestrata” anche nell’ipotesi in cui un applicativo si fosse bloccato e lo avessimo chiuso attraverso il Task manager.

Va da sé che questa situazione potrebbe velocemente degenerare rendendo il Windows impraticabile ed instabile.
In questi casi è altamente consigliato salvare i dati sui quali si stava lavorando e riavviare il computer.

Ma sui server aziendali non dovrebbero mai essere utilizzate tali applicazioni di produzione.
I computer aziendali presentano pochi e semplici programmi (spesso realizzati da Microsoft stessa) che dovrebbero proprio offrire delle garanzie sulla stabilità del sistema.
Questa osservazione + il fatto che i sistemi aziendali dovrebbero sempre essere equipaggiati con un grande quantitativo di RAM, rendono praticamente superfluo il dover riavviare il computer ogni un tot di giorni.

In ogni caso non è prevista nessuna controindicazione al riavvio, anzi un riavvio periodico non può che giovare alla macchina operativa.

Chi sono? admin

Mi presento.
Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie.
Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l’età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere – del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa – e fuori – si fa quello che dice Lei :)

COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi.

In fede,
Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *