mercoledì 12 gennaio 2011

E' consigliabile riavviare dei server aziendali, quando possibile?

Diciamo che riavviare delle stazioni di lavoro dipende molto dal tipo di utilizzo che si fa del computer.

Se, ad esempio, pensiamo a programmi come word, ai fogli elettronici o programmi di presentazione o editor grafici, etc, è logico pensare che si possa andare facilmente in contro a problemi di allocazione della memoria.
Ma la memoria potrebbe restare “sequestrata” anche nell'ipotesi in cui un applicativo si fosse bloccato e lo avessimo chiuso attraverso il Task manager.

Va da sé che questa situazione potrebbe velocemente degenerare rendendo il Windows impraticabile ed instabile.
In questi casi è altamente consigliato salvare i dati sui quali si stava lavorando e riavviare il computer.


Ma sui server aziendali non dovrebbero mai essere utilizzate tali applicazioni di produzione.
I computer aziendali presentano pochi e semplici programmi (spesso realizzati da Microsoft stessa) che dovrebbero proprio offrire delle garanzie sulla stabilità del sistema.
Questa osservazione + il fatto che i sistemi aziendali dovrebbero sempre essere equipaggiati con un grande quantitativo di RAM, rendono praticamente superfluo il dover riavviare il computer ogni un tot di giorni.

In ogni caso non è prevista nessuna controindicazione al riavvio, anzi un riavvio periodico non può che giovare alla macchina operativa.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)