mercoledì 1 dicembre 2010

Recensione Notebook Dell Inspiron 15R, Prezzo: $599. Opinione: estetica piacevole e buona qualità costruttiva. Prestazioni poco esaltanti, ma solide

L'Inspiron 15R è l'ultimo 15,6 pollici progettato da Dell perché si sostituisca all'ormai ingombrante computer da scrivania. Lo troverete equipaggiato con gli ultimi processori ad architettura Arrandale. Sia Core i3 che i5. La grafica lascia un pochino a desiderare visto che non vi è una scheda dedicata, ma un Intel GMA HD.
Il prezzo? Sicuramente si rivolge alle masse e non ad un settore specifico.

Rispetto ai prodotti del passato il 15R ci è apparso dall'aspetto più semplice da usare e confortevole.
Una novità è lo schermo che è posizionato leggermente in avanti, con la cerniera posta (non sul bordo del portatile) sopra la base che contiene le componenti hardware interne. In questo modo si recuperano centimetri e quando si ripone il portatile, lo schermo viene particolarmente schiacciato contro la tastiera così che eventuali corpi contundenti presenti in borsa non possano arrecare danni allo schermo.

Il look è decisamente elegante. Questo effetto è sicuramente accresciuto dalla scelta di "spazzolare" del metallo sul pannello posto a protezione dello schermo.
Dell ci ha sempre abituati ad una grande qualità costruttiva dei propri prodotti. Anche questa volta non si smentisce.
Il chassis è forte e le plastiche sembrano poter durare al tempo e a tutti gli imprevisti che la vita propone.

Lo spessore è ridotto al minimo, 3 centimetri circa. Ma ciò nonostante le plastiche non scricchiolano, quando (ad esempio) afferriamo il portatile dai bordi per trasportarlo in un'altra posizione della casa.
Tastiera e palmrest (cioè quella zona dove si ripongono i polsi per battere un documento, navigare o giocare, etc...) garantiscono anche loro un adeguato supporto e non si incurvano neppure sotto importanti pressioni.

Un pò meno solido è il pannello posto a protezione dello schermo, quando si apre il computer. Infatti, se si pressa in maniera consistente, sullo schermo si potranno notare i risultati di tale pressione. Ciò nonostante la protezione è buona.
Le cerniere svolgono alla perfezione il loro compito. Lo schermo mantiene qualsiasi posizione gli si chieda di tenere.
Il tutto senza dondolare.

Abbiamo anche dato un'occhiata alla parte inferiore del notebook e eventuali aggiornamenti delle componenti interne sembravano facili e piuttosto veloci da eseguire. E' difatti presente un unico pannello di accesso. Bisogna rimuovere delle viti Phillips e poi si potrà aumentare o sostituire il quantitativo di memoria RAM. Ma per accedere ad altri hardware, fosse solo anche l'hard disk, è necessario smontare completamente il chassis.
Probabilmente questa scelta è stata fatta perchè Dell, con il Notebook Dell Inspiron 15R, si rivolge in modo particolare alle masse. Utenza che solitamente non pensa minimamente di metter mano a RAM, hard disk, modulo wireless, etc...

Dovendosi trattare di un notebook che mira a rimpiazzare l'ingombrante computer di casa, non poteva mancare una grande quantità di input. Ci sono 3 porte Usb 2.0, una combo eSATA/USB (per il trasferimento veloce dei dati), un'uscita video analogica VGA ed una digitale HDMI, cuffie e microfono, Ethernet. In più abbiamo contato anche un lettore SDHC-card.
All'appello manca lo slot ExpressCard che ci sarebbe tornato comodo per un eventuale upgrade a Usb 3.0, grazie ad un apposito adattatore.




Una caratteristica molto avveniristica è l'Intel Wi-Di(Wireless Display) che trasmette, alla risoluzione massima di 720p, un video senza fili. E' come se fosse un'uscita video digitale senza fili.
Bisogna solo piazzare un ricevitore base vicino al televisore HD e poi trasmettere, lo ripetiamo ancora una volta e lo sottolineiamo SENZA FILI, video, film e quant'altro senza la necessità di dover spostare il portatile dalla propria posizione.
Il lato negativo di questa tecnologia è che richiede circa 2\3 secondi di buffer. In questo caso sarebbe difficile sfruttare l'Intel Wi-Di per creare un secondo monitor sul quale navigare o svolgere attività di controllo. Però come stazione multimediale è una soluzione che ci piace.

L'Intel Wi-Di è un'opzione aggiuntiva dal costo di 100$. La potrete aggiungere direttamente durante la procedura d'acquisto sul sito Dell. Però al momento nel quale vi scriviamo, questo valore aggiunto può essere inserito in portatili dalla "configurazione alta". Sinonimo per nascondere un prezzo decisamente più alto: 700€ circa al posto di 499€ (Bluetooth).

La tastiera è una via di mezzo tra lo stile a Chiclet e quello tradizionale. La parte superiore di ogni tasto è piatta. La scelta fatta da Dell si rivela piacevole da utilizzare e, battere dei documenti per diverse ore di seguito, non è un problema. E' pure presente il numberpad che non ci è apparso angusto e ristretto.
Lo stesso discorso non lo possiamo fare sui tasti direzionali che abbiamo trovato troppo piccini per una tastiera di queste dimensioni. Li avremmo preferiti più grandi ed è impensabile che chi li utilizzava per giochi, etc, possa abituarsi. Un'alternativa potrebbe essere quella di utilizzare altri bottoni (al posto di quelli direzionali) durante i giochi.

Il touchpad è spazioso grazie al fatto che non abbia dei bottoni da incorporare all'interno della superficie sensibile al tocco.
Il tempo di risposta è eccellente ed i lag sono minimi. Giusto quando si passa il dito troppo velocemente. E' supportato il multitouch, che funziona molto bene e non interferisce con le operazioni tradizionali del cursore. I bottoni non scavano molto quando cliccati ed il suono che emettono è "soft" (delicato).




Il Notebook Dell Inspiron 15R implementa un monitor da 15,6 pollici. La risoluzione garantita è una SCARSA 1366x768 pixel. Lo abbiamo detto più volte: con i tempi che corrono un 15 pollici dovrebbe offrire quantomeno una 900p di risoluzione.
La 1366x768 va bene per navigare (nella maggior parte dei casi) e visionare mezza pagina di documenti word alla volta, ma niente a che vedere con i vantaggi eventualmente offerti da una risoluzione maggiore.
La rifinitura del monitor è di tipo glossy. Ciò migliora la vivacità dei colori ed il contrasto, ma crea allo stesso tempo dei problemi dovuti ai riflessi. Problemi che ci son parsi più contenuti rispetto ad altri portatili con una rifinitura lucida.
Il picco massimo di luminosità è stato di 220 nit. Valore utile per godere appieno dei servigi del portatile in casa, ma meno all'aperto. Il contrasto dello schermo è stato misurato nel valore di 136:1. La media dei neri si è attestata attorno all'1.45nit.

La qualità dei colori è buona. Gli angoli di visualizzazione verticali sono nella media. I colori si sovrappongono (se si guarda lo schermo dal basso verso l'alto) o tendono a sbiadire (se lo si fa in direzione inversa) a partire dai 15\20 gradi di inclinazione.
Meglio gli angoli di visualizzazione orizzontali che permettono una piacevole condivisione del monitor tra più utenti, a patto che la visuale non sia decentrata per più di 60 gradi.


Gli altoparlanti sono nella media. I bassi sono assenti (come al solito per un notebook) e gli acuti e medi son poco corposi. I diffusori audio sono collocati nella parte inferiore del Dell Inspiron 15R e, quindi, se si poggia il portatile sulle gambe o sul letto, i toni vengono smorzati parecchio. Sarebbe indicato utilizzare sempre un paio di cuffie di ottima fattura o avvalersi di un sistema audio ausiliario.

Il sistema di raffreddamento funziona benone. Durante i nostri test abbiamo affaticato molto il notebook. Le zone più calde erano quelle in prossimità dello sfogo dell'area calda. In quella zona la temperatura ha raggiunto i 34 gradi centigradi. La zona più alta e più vicina alle mani è arrivata fino a 27\28 gradi centigradi.
Quando non è sovra-stimolato il 15R è silenzioso. La ventola gira a bassi regimi. Le cose cambiano quando si sfruttano al massimo tutte le risorse. Ma il rumore non è mai assordante.

La batteria adottata è una 6 celle agli ioni litio dalla capacità di 48Wh. Volendo si può anche acquistare una 9 celle che garantirebbe una migliore autonomia del sistema. Per mettere alla prova la durata della batteria, abbiamo impostato la luminosità dello schermo al 70% e poi (a modulo wireless attivo) abbiamo aggiornato una pagina web di riferimento ogni 30 secondi. In questo modo abbiamo simulato una navigazione a pieno ritmo. Il notebook è rimasto operativo per 3 ore e 51 minuti. Il valore non è esaltante, ma più che buono per un portatile rivolto alle masse.


Dal punto di vista delle prestazioni il Dell Inspiron 15R dovrebbe essere una garanzia visto che implementa, a seconda delle configurazioni, una CPU Core i3 o i5. In questo articolo abbiamo testato il Core i3 e possiamo già anticiparvi che l'unica cosa che vi sarà preclusa sarà il gioco. Per il resto tutte le attività più comuni (come la navigazione, l'uso di Word e la decodifica di filmati in alta definizione) trovano pane per i loro denti.




  • wPrime Multithreaded Benchmark (Test Processore - il punteggio minore indica un risultato migliore)
  • PCMark05 (Prestazioni complessive del sistema - il punteggio maggiore indica un risultato migliore)
  • 3DMark06 (Prestazioni video e performance di gioco - il punteggio maggiore indica un risultato migliore)


CARATTERISTICHE TECNICHE DEL MODELLO PRESO IN ESAME:

Processore: Intel Core i3 370M (2.4GHz, 3MB cache)
Scheda Grafica: Intel HD
RAM: 4GB DDR3
Hard disk: 500GB 5400rpm
Monitor: 15.6-pollici 1366x768
Unità ottica: Masterizzatore CD/DVD
Wireless: 10/100 Ethernet, 802.11n wireless + Bluetooth
Batteria: 6 celle Ioni Litio 48Wh
Dimensioni: 14.8 x 10.31 x 1.25-1.34 pollici
Peso: 2.63 KG
SO: Windows 7 Home Premium (64-bit)
Prezzo al dettaglio: $599 (prezzo indicativo che può cambiare in base alle richieste del mercato) controlla se è in catalogo

LE PORTE
  • Lato frontale: Luci attività
  • Lato posteriore: Alimentazione, 2 USB 2.0, VGA
  • Fianco sinistro: USB 2.0, audio jacks, HDMI
  • Fianco destro: SDHC-card slot , unità ottica, eSATA/USB, LAN, Kensington Lock slot


IN CONCLUSIONE - L'Inspiron 15R è un portatile da 15,6 pollici che implementa un processore di ultima generazione ad architettura Arrandale Core i3 370M e 4 GB di RAM. Le prestazioni sono medio-basse e costituiscono una certezza per quell'utenza media che desidera navigare, utilizzare dei programmi come word office, processare dei video in alta definizione e giocare con i titoli meno pretenziosi in termini di grafica e meno recenti.
Quindi non si potrà giocare con lo spara-tutto più attuale o con altri giochi che richiederebbero una scheda grafica dedicata, però tutte le attività ricreative e lavorative più comuni all'interno di una casa, vengono rispettate.
Se poi si desidera avere qualche garanzia migliore in termini di gioco e grafica, si potrebbe acquistare la configurazione con 1GB ATI Mobility Radeon HD 5650.


PRO

Estetica piacevole
Ottima qualità costruttiva
Tastiera e mouse comodi

CONTRO

Manca il Bluetooth nelle configurazioni più economiche

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)