lunedì 15 novembre 2010

iPad: le alternative più interessanti e competitive proposte all'Ifa di Berlino 2010 ed attualmente presenti sul mercato

Tutte le volte che Apple sforna un nuovo prodotto è subito boom mediatico. Tutti ne parlano, anche i telegiornali di cronaca o gossip.
Apple fa tendenza. Questo è innegabile. Ad ogni modo, anche se i suoi prodotti costituiscono delle novità, esistono diverse alternative sul mercato che ad un prezzo minore (o paragonabile) offrono delle prestazioni degne di nota.

Uno dei prodotti più interessanti da questo punto di vista è il Galaxy tab.
Come molti dei tablet presenti sul mercato, anche Samsung ha deciso di utilizzare il sistema operativo di Google: Android.
E' infatti l'unico in grado di competere faccia a faccia con l'iOS di Apple.

Android, nella versione “Froyo 2.2” è stato fortemente voluto e personalizzato da Samsung. Viene accoppiato al processore Hummingbird con core Cortex A8 e GPU PowerVR SGX540. Lavora alla frequenza di un Ghz e si è, fino ad ora, dimostrato veloce e scattante in ogni situazione.

Il Galaxy Tab implementa uno schermo wide con diagonale da 7 pollici. La risoluzione di cui è capace è 1024 per 600 pixel.

Confrontandolo con il modello Apple risulta poco più piccolo. L'iPad è infatti grande 9,7 pollici con un rapporto di 4:3.

Da questo punto di vista il Galaxy Tab si rivela più amichevole durante i trasporti, ma quella risoluzione di 600 pixel in verticale ci tartassa: “la risoluzione non poteva essere una più pratica 1024×720 pixel?”. Sicuramente avrebbe permesso una migliore visione di foto, documenti e soprattutto pagine web senza doversi spostare continuamente a destra e sinistra. Da questo punto di vista preferiamo l'iPad che vanta una risoluzione di 1024x768 pixel a 132 ppi (pixel per pollice).

Il Galaxy Tab riesce a sfruttare le schede telefoniche per effettuare delle chiamate o collegarsi ad Internet. Prima di navigare a go go, consigliamo di sentire il proprio operatore telefonico su offerte e costi di navigazione.
Il modem integrato all'interno del Galaxy Tab è un Hsdpa/Usupa.

Rispetto all'iPad Apple il prodotto di Samsung ha però un vantaggio: la presenza di due telecamere. Una di 1,3 megapixel nella parte frontale per le video-chiamate; ed una da 3 megapixel sul retro, per scattare foto e riprendere video (è anche presente un flash).

Il Galaxy Tab sarà disponibile con una memoria di 16 GB o di 32 GB. Tale capacità potrà essere ampliata attraverso lo slot microSD che può ospitare schede di memoria dalla capacità massima di 32 GB.

Sarà presente un ricevitore A-gps che sfrutta le celle telefoniche, per un rintracciamento più veloce della propria posizione.

Per quello che riguarda l'autonomia della batteria, non ci dovrebbero essere sostanziali differenze tra Galaxy Tab e iPad. Samsung ha dichiarato che la batteria da 4000 mAh permetterà di riprodurre dei video per ben 7 ore consecutive.

Il prezzo non è ancora ufficiale, ma si pensa ad un valore prossimo ai 700 euro per il modello da 32GB. Se fosse realmente questo, la scelta tra Galaxy Tab e iPad sarebbe incerta. Infatti anche l'iPad + wi-fi + 3G + 32 GB ha un prezzo simile.



Un secondo prodotto che si è fatto notare all'Ifa e che si propone di sottrarre una bella fetta di mercato all'iPad è il Toshiba Folio 100.

Folio 100 utilizza il gettonatissimo Android 2.2 “Froyo”, ma si discosta dalla strategia di Samsung ed adotta delle dimensioni più ragguardevoli e simili all'iPad. Infatti le dimensioni del tablet di Toshiba sono quelle classiche di un 10,1 pollici. Praticamente le dimensioni del monitor di un netbook, ma dall'ingombro inferiore. La risoluzione, però, è ancora una volta di soli 1024 x 600 pixel. Avremmo molto apprezzato se quel 600 fosse stato trasformato in un 768.
Le dimensioni complessive del Folio 100 sono di 28,1 centimetri x 18,1 centimetri. Ruba circa 4 centimetri di lunghezza all'iPad.

Il cuore del Folio 100 è il “System On a Chip” Tegra 2. E' stato sviluppato da nVidia e si basa su un processore dual core Arm Cortex A9 integrato con una GPU GeForce a basso consumo.

Per quello che riguarda la memoria saranno disponibili 16 GB di base + la possibilità di espanderla attraverso delle schede SD o MMC.

Per il momento non si potrà apprezzare l'implementazione di un modem 3G, ma dovrebbe essere sviluppata a breve.

La cornice presenta una webcam da 1,3 megapixel da poter utilizzare nelle video-chiamate grazie al modulo wi-fi.

Il Folio 100 presenta anche un'uscita digitale Hdmi che consente di collegare il tablet agli schermi esterni in maniera rapida e semplice.

Da quello che abbiamo potuto vedere, il Folio 100 sembra di qualità leggermente inferiore al Galaxy Tab e allo stesso iPad. Però bisogna anche apprezzarne il prezzo molto più contenuto. 399 euro per la versione con Wi-Fi e 499 per quella con modem 3G.




Ad ampliare il discorso ci sarebbero ancora i modelli di tablet appartenenti al marchio Archos e quelli che fanno capo a Viewsonic.


Per quello che riguarda Archos non è presente un'unica alternativa all'iPad, ma un'intera famiglia di prodotti. Infatti sono presenti ben 5 modelli di “Internet Tablet”. I più interessanti, quelli che realmente potranno avere qualche chance di riuscita, sono il modello "10 uno" ed il "7 zero".

Le dimensioni sono rispettivamente di 10 pollici e di 7 pollici. Le loro caratteristiche tecniche sono praticamente similari. L'unica differenza riguarda gli schermi e le rispettive risoluzioni.

Il più piccolino adotta una 800 x 400 pixel. Il 10 pollici, una 1024 per 600 pixel.

Poi entrambi si basano su sistema operativo Android “Froyo” 2.2 e sulla CPU Arm Cortex A8 ( dalla frequenza di 1 Ghz). Esteticamente i prodotti Archos si differenziano per la loro eleganza e per essere particolarmente sottili: dai 10 a 12 millimetri contro i 14 del Folio 100 e 13,6 dell'iPad.

In nessun modello sarà integrato un modem 3G. Le uniche interfacce di connettività saranno Wi-Fi e Bluetooth.

E' comunque presente un'uscita digitale HDMI che ravviva la configurazione.

I prezzi vanno dai 250 euro per l'Archos 7 zero nella versione da 8 GB (ne è disponibile anche una con disco fisso da 250 GB al prezzo di 299€) ai 299 per il modello 10 uno da 8 GB (che passa a 349 euro nella versione da 16 GB.)



Anche Viewpad propone più di una soluzione interessante. Si tratta della Viewpad 7 e 100. Le dimensioni del monitor sono simili a quelle viste sopra nel caso dell'Archos.




Il modello più interessante è quello da 10 pollici perchè sfrutta a sorpresa un processore Intel Atom basato su architettura x86, come in un tradizionale PC. La sua configurazione prevede un Intel Atom N455 a 1,66 Ghz, un GB di RAM Ddr3 ed un hard disk da 16 GB.

La motivazione addotta dai realizzatori di questo tablet è stata quella di poter offrire al mercato un prodotto capace di utilizzare come sistema operativo Windows 7 e tutte le sue relative applicazioni.

All'interno del Viewpad 100 è anche integrato un secondo sistema operativo in configurazione dual boot: Android.

Il prezzo della versione 100 dovrebbe essere di circa 549 euro.



Inoltre non finisce qui perchè potremmo farvi anche il nome di:


HP Slate




Dell Streak





BlackBerry PlayBook





OpenTablet 7




In conclusione il mercato presenta sempre tante soluzioni che possono andar bene a questo o a quell'utente in maniera del tutto diversa. Tutto dipende dal cosa si cerchi e da quello che si è disposti a pagare. In questa bella vetrina, a nostro giudizio, l'iPad Apple resta sempre il prodotto di riferimento che a causa dei suoi 499 euro (di base) sarà solo sognato da molti questo natale.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)