martedì 19 ottobre 2010

Web Hosting Provider: 5 Consigli + 1, per scegliere il miglior servizio di hosting su piazza

Molti utenti dapprima aprono un blog o forum gratuiti. Poi pensano giustamente di passare ad un dominio personale. “E' tutta un'altra storia!”, ci permettiamo di dire.

Ma prima che sperperiate i vostri soldi acquistando il servizio di hosting più economico, ecco qualche accortezza per una scelta più ponderata.


1. Quantità di spazio su server


La capacità del server che vi verrà dedicata è di fondamentale importanza, per sapere quante informazioni voi possiate inserire e condividere attraverso le vostre pagine Web.

Tutte le volte che inserite porzioni di codice HTML o delle immagini ai vostri articoli o dei file multimediali (sia audio che video), non state facendo altro che “occupare” spazio sull'hard disk che il servizio di hosting ha messo a vostra disposizione.

Oggi come oggi anche un servizio di hosting molto economico dovrebbe offrirvi uno spazio più che sufficiente.

Il nostro consiglio è quello di non accontentarvi mai di un solo GB. Non importa se dovrete pubblicare solo una pagina. Molti web hosting provider offrono ai propri clienti centinaia di GB di spazio a prezzi irrisori. (solitamente la cifra si rifa al mese)


2. Volume dati che potete trasferire mensilmente

Il volume dati che potete spendere mensilmente è anche conosciuto con il tecnicismo di bandwidth o banda (larghezza di una linea, il massimo numero di dati trasferibili in rete).

E' un parametro importantissimo per il successo di un blog o sito o forum. Maggiore sarà la banda di cui disponete e più difficilmente il vostro sito restituirà un down.

Dovete immaginare che quando un utente desidera visitare il vostro spazio Internet, pone una richiesta al server (del servizio di hosting). Desidera certe informazioni. Per ottenerle comincia uno scambio di dati.

Ma se a metà mese avete esaurito la banda che vi era stata messa a disposizione, il sito o blog o forum “sarà NON accessibile”.

In teoria potreste anche starvi a fare i conti in tasca. Ma la realtà è che in prospettiva di crescita, non ci si può porre un limite minimo di banda.

Solitamente i servizi di hosting migliori garantiscono di base molti Giga di banda al mese. Parliamo di pacchetti che vanno da 250 GB a 1TB di banda mensile.

Ma se il vostro traffico crescesse in maniera improvvisa (e noi ve lo auguriamo perchè vuol dire che avete lavorato bene), allora potreste valutare l'idea di trasferirvi su un altro server che vi garantirebbe una bandwidth maggiore.


3. E' meglio un servizio di Hosting Linux o Windows?

Bella domanda!

La stragrande maggioranza dei siti, blog e forum alberga su server linux.


Ciò è dovuto principalmente a 3 fatti:

1. Non è importante se tu usi Windows ed il tuo sito è custodito su Linux
2. Linux è molto meno costoso
3. Linux è molto più leggero e veloce di Windows

“E allora quando usare un server Windows?”, mi chiederete. Un servizio di hosting Windows diventa utile per coloro che utilizzano Active Server Pages (ASP) o richiedono una migliore integrazione con Microsoft SQL server.


4. Database

Se state cercando un database MySQL o Microsoft SQL accertatevi che il servizio di web hosting al quale vi state affidando, preveda un tale accesso nel pacchetto d'acquisto.

Anche se non vi servono all'inizio, potrebbero tornarvi utili in avvenire. Tali database, infatti, sono utilizzati per un'infinità di scopi.

Possono essere utilizzati per custodire le informazioni private della vostra azienda, per custodire certe estensioni utili a siti che sfruttano le piattaforme Wordpress o Joomla.

Spesso e volentieri l'accesso ai database fa la differenza tra uno spazio amatoriale ed uno gestito in maniera più professionale.

Pensateci prima!


5. Spazio e gestione e-mail: Accesso POP3 / IMAP

Un dettaglio molte volte trascurato da chi è agli inizi è quello di mettere a disposizione dei visitatori un contatto email che si rifaccia al dominio del sito.

E' veramente molto importante. Ed oramai molti servizi di web hosting concedono l'accesso a POP3 e IMAP.

Potere creare delle email personali per ogni dipendente che avete è molto importante. Solitamente lo spazio dedicato alle email è conteggiato a parte. State attenti e valutate con attenzione la possibilità di creare 10, 20 … 100 email e poter dare loro lo spazio giusto per lavorare efficientemente.


6. Presenza di Plug-In Scripts

Molti servizi di web hosting, inoltre, forniscono una serie di Plug-In Scripts di base che si installano facilmente. In questo modo anche persone poco esperte possono installare Wordpress, Joomla, PHP Nuke, Sondaggi, Guestbooks, etc...


Credo che queste siano le cose fondamentali da controllare, anche se ce ne sarebbero molte altre come l'uptime, cioè il tempo di raggiungibilità del sito.
I migliori web hosting riescono a fornire servizi che raggiungono anche il 99,9% di messa in onda.

Ma ci sarebbe anche da valutare la possibilità di accesso sicuro Shell (SSH).
E che dire della popolarità della società di web hosting!

Insomma, non abbiate fretta e scegliete un servizio che sia veramente all'altezza e che non vi abbandoni mai a voi stessi. L'assistenza è un altro fattore essenziale.

Per fortuna di cose qui in America ci sono un sacco di società serie. Alcune le ho nominate nella sezione Web Hosting che vi invito a visitare. Altre potete trovarle direttamente eseguendo delle ricerche su GOOGLE.

Per quello che riguarda i servizi italiani, purtroppo non abbiamo delle esperienze dirette, ma spero che possiate aiutarvi tra di voi consigliandovi sempre il meglio.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)