© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Porte aggiuntive e bus Usb: periferica completamente bruciata e squagliata a causa di una connessione errata

Tutte le porte Usb presentano 4 contatti che servono sia per alimentare la periferica che per lo scambio di dati.

La tensione di corrente che alimenta le periferiche collegate alle porte Usb deriva direttamente dall’alimentatore. Questo garantisce il fatto che sia adeguata per i valori standard previsti a monte per tale porta.

Per questo motivo è poco logico, quando una periferica ci rimette le penne, che si sia verificato uno sbalzo di tensione tale da rovinare solo le porte Usb e lasciare indenne tutto il resto dell’hardware.

E’ più probabile che il danno alla periferica sia stato cagionato da un’altra periferica che sarà andata ad interferire con il normale funzionamento del bus Usb. O magari è colpa di un errato montaggio delle porte aggiuntive.

Purtroppo ad oggi non esiste uno standard universalmente riconosciuto per i connettori delle porte usb. E’ quindi necessario controllare sempre che la disposizione dei segnali e l’orientamento del connettore siano quelli giusti.

Un’installazione sbagliata potrebbe deviare parte della tensione di corrente su un solo pin o sui due pin dedicati alla trasmissione dati (o viceversa). In questo caso accade sovente che la periferica venga danneggiata e bruciata.

Per cercare di prevenire problemi simili, in alcune schede madri (come ad esempio quelle di fascia alta della Asus) sono presenti dei connettori con i singoli piedini chiaramente etichettati per essere agganciati all’esterno del case.

Un altro motivo del danno alla periferica potrebbe essere dovuto all’aver scambiato una uscita Firewire per una Usb. La disposizione dei segnali dei due connettori è diversa e questo da luogo a surriscaldamento.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla