© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Emtec M600 eco-drive: Il Pen Drive biodegradabile

Lo smaltimento dei rifiuti è quanto mai un problema attuale. Mi sembra, inoltre, che proprio la settimana scorsa abbiamo affrontato l’argomento dei rifiuti speciali e lo smaltimento di computer e gadget elettronici.

In quest’ottica ambientalista è ben presentare un Pen drive che pensa all’ambiente: Emtec M600 eco-drive.

Naturalmente le componenti elettroniche (le più inquinanti) non possono essere ad impatto zero, però lo può essere l’involucro della chiavetta pen drive.

Così tutta la plastica che avvolge l’elettronica del supporto di massa portatile è realizzata grazie alle fibre di mais ed è interamente biodegradabile. E noi tutti sappiamo quanto possa far male la plastica e quanto ci voglia prima che la terra la possa riassorbire a sé.

Il materiale utilizzato per realizzare questa plastica biodegradabile è l’acido polilattico (PLA) che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri presenti nel mais.

E’ importante specificare anche che su tale rivestimento non viene applicata alcuna vernice. Il colore bianco è quello che la natura gli ha concesso.


Pure la confezione di vendita è costituita di materiale biodegradabile, come gli inchiostri ottenuti dalla soia.

I Pen drive biodegradabili sono disponibili nei tagli di 4, 8 e 16 GB. Il loro prezzo è rispettivamente di 14,90, 26,90 e 48,90 euro.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *