© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Come valutare correttamente una scheda video: Più è la RAM in dotazione ad una scheda grafica e migliori saranno le sue prestazioni?

L’errore più comune, di chi si avvicina da poco al mondo dei computer, è quello di credere che il quantitativo di RAM dedicato ad una scheda grafica sia di fondamentale importanza per le sue prestazioni.

In realtà oggi come oggi la memoria RAM è uno dei fattori meno influenti.

I parametri principali per la valutazione delle prestazioni di una scheda grafica sono il numero di shader processor (AMD) o Cuda Core (Nvidia), la loro frequenza operativa e (soprattutto) la combinazione dei due fattori.

Ma andiamo a fare degli esempi concreti.

Nelle schede grafiche top di gamma AMD si contano fino a 1.600 shader processor che lavorano a 700 mHz. Nelle schede Nvidia il numero arriva al massimo a 480, però le frequenze operative sono nettamente superiori. Stiamo parlando di valori nell’ordine di 1.400 Mhz.

In tutto questo a cosa serve la RAM?

La RAM è necessaria per mantenere a portata del processore grafico le informazioni utili a caricare di volta in volta la scena. E lo spazio necessario al sistema dipende dalla risoluzione scelta dall’utente durante un gioco, etc…

Schede grafiche di fascia alta possono operare senza impacci anche a risoluzioni di 1920 x 1200. E per farlo necessitano solo 1 GB di memoria.

Per schede di fascia più bassa il discorso cambia. Cambia nel senso che la risoluzione tracciata sopra sarebbe inarrivabile. Opereranno sicuramente a valori inferiori. E per loro avere a disposizione 512 MB di RAM o 2 Gb è ininfluente.

Quello che accade è che i produttori giocano sull’effetto “dimensioni” per vendere schede grafiche di basso livello e “togliersele dai piedi” grazie all’accostamento sbilanciato di RAM.

Schede grafiche da 50/70 euro con 2 GB di RAM restano lente. Tanto quanto lo sarebbero con 512 MB di memoria o 256 MB. Qualità e quantità sono due cose distinte e separate!


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *