© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Notebook Temperature: Il freddo fa bene al PC e ne allunga la vita

Se per freddo non intendiamo temperature proibitive sia per un essere umano che per una macchina, allora sì: far lavorare il notebook a delle temperature più basse (del solito) genera una serie di vantaggi.

In primis l’emivita delle singole componenti soggette ad usura si allunga sensibilmente. Naturalmente la batteria non fa eccezione. Temperature più alte la logorano più velocemente.

Per tali motivi occorre controllare che il sistema di raffreddamento di un notebook funzioni sempre a dovere. Controllate spesso le prese d’entrata ed uscita dell’aria in sfogo. Non devono mai essere ostruite.

Non poggiate mai il notebook su superfici morbide di tessuto. Lavorare al PC sdraiati comodamente sul proprio divano o sul letto senza un adeguato braccio che sorregga il notebook è oltremodo pericoloso perchè le feritoie d’entrata e di sfogo dell’aria vengono ostruite.

Per lo stesso motivo non utilizzate mai il portatile lasciandolo all’interno della borsa con la quale lo trasportate.

Soprattutto d’estate una delle situazioni sopra descritte potrebbe costarvi caro e compromettere irreparabilmente il portatile.

Se non potete fare a meno di utilizzare il PC seduti sulla vostra poltrona allora comprate una di quelle “basi per notebook” che si trovano un po’ ovunque. Ce n’è sono di tanti tipi e forme. Alcune hanno addirittura una ventola integrata che viene alimentata da una banalissima porta Usb ed aiuta a creare un certo flusso d’aria continuo che dissipa meglio il calore.

Per ulteriori consigli sulla gestione del notebook consultate questo articolo: Consigli per ottenere il massimo da un notebook: cernita dei migliori “trucchi” da utilizzare sui computer portatili.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *