© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Virtualizzazione e scheda video: Perchè in un ambiente virtuale non viene rilevata ed usata correttamente la scheda grafica? Non si può giocare?

Dopo il rilascio di Windows Vista e, soprattutto di Windows 7, si è fatto un gran parlare degli ambienti virtuali. Se dico “virtualizzazione”, la prima parola che mi viene in mente è XP Mode.

Queste soluzioni sono state adottate perchè i professionisti che avevano investito grosse cifre in passato per l’acquisto di specifici programmi (molte volte personalizzati e realizzati ad hoc da dei programmatori) fossero invogliati ad aggiornare il proprio sistema operativo senza temere di perdere i loro preziosissimi programmi.

Proprio per questo motivo tutti gli altri utilizzi che potessero richiedere l’uso ottimale della scheda grafica (quale ad esempio i giochi) non sono stati contemplati. Anche perchè il solo dover gestire l’emulazione cercando di mantenere alto il livello di efficienza necessario all’esecuzione di applicazione grafiche in 3D (molto comuni in Windows Vista e 7) è già tanto impegnativo.

Ad ogni modo per i nostalgici di vecchi giochi molte software house stanno cercando di rilasciare nuovi programmi di virtualizzazione che supportino in maniera migliore la grafica tridimensionale.

Una della macchine virtuali che più amo in assoluto è VMWare che già da alcune sue versioni (VMWare Workstation) è in grado di emulare un motore di rendering 3D. All’inizio era l’utente che doveva apportare alcune modifiche al Registro di configurazione per attivare questa funzionalità. Nelle versioni più recenti del programma di virtualizzazione, invece, questa funzionalità è già bella che abilitata.

Prima di lasciarvi andare a festeggiamenti vari, voglio ricordarvi che si tratta sempre di un’emulazione e che quindi i giochi in ambiente virtuale non riusciranno a beneficiare della stessa potenza di rendering offerta da un adattatore grafico nativo (non emulato). Ad ogni modo soprattutto ultimamente è possibile ottenere discreti risultati senza che si debba possedere un motore grafico di ultima generazione.

Quindi se volete giocare in un ambiente virtualizzato, vi consiglio vivamente di recarvi sul sito della VMWare e scegliere uno dei prodotti di virtualizzazione che si adatta con le vostre necessità e che sia compatibile con i programmi che desiderate utilizzare.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *