© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

myPocket Dir-457: Router per connettersi ad Internet sempre ed ovunque creando anche una rete locale protetta

Il myPocket Dir-457 è un nuovo router 3G realizzato dalla D-Link per coloro che hanno la necessità di condividere una connessione ad Internet anche in zone in cui il digital divide rende impossibile l’utilizzo della linea ADSL. Per utilizzarlo non servono addirittura delle prese di corrente in quanto il Router è dotato di una batteria interna ricaricabile che consente una autonomia di circa 3 ore.

Praticamente il myPocket Dir-457 è l’ideale per creare una rete in posti privi di corrente e linea telefonica fissa. Ma può anche essere utilizzato proprio come router sempre connesso alla corrente di rete in zone scarsamente servite dai gestori di rete telefonica o magari per una scelta personale.

Purtroppo il limite delle connessioni ad Internet Mobile sono l’eccessivo costo del traffico e l’impossibilità quindi di usufruire della connessione ad Internet con la stessa spensieratezza di una ADSL.

Il myPocket Dir-457 si collega alla rete mobile con un a velocità massima di 3,6 Mbps e riesce a condividere Internet (via Wi-Fi) con un massimo di 16 client.

Non sono necessari cavi e questo consente ad un utente di posizionare il router nella posizione migliore perchè tutti i dispositivi riceventi possano godere della connessione ad Internet, purché si trovino in un raggio di 100 metri dal ripetitore.

Per collegarsi alla rete mobile è sufficiente una scheda telefonica di un operatore a vostra discrezione da inserire nell’apposito slot presente nel router. Naturalmente la rete creata dal nuovo router di D-Link (che costa sui 135 Euro) può essere protetta tramite i protocolli Wpa/Wpa2. In questo modo potrete stare tranquilli che la vostra connessione non sia violata da utenti non autorizzati.

Chi sono? admin

Prova anche

Collegarsi ad Internet via reti Hsdpa/Hsupa e condividere la connessione via Wi-Fi

L’evolversi della tecnologia, ci sta portando alla progressiva sostituzione dei tanto odiati (dalle massaie) fili, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *