© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Modificare a piacimento gli screensaver di default presenti in Windows 7 e Windows Vista

Per personalizzare gli screensaver di default in Windows 7 e Vista occorre scaricare un programma del tutto gratuito che si interesserà ai vostri gusti e poi li trasformerà in comandi da dare al computer. L’applicazione si occuperà per voi di modificare alcune cose all’interno del registro del sistema (per questo vi raccomando di avere già con voi un punto di ripristino), ma procediamo con calma.

Se aprite la finestra “Personalizzazione” in Windows Vista o Windows 7, accedete alla sezione “screensaver” e cliccate “Impostazioni”, per cercare di modificare lo sfondo che appare sullo schermo dopo un tot minuti di inattività, otterrete in risposta il seguente messaggio: Non esistono opzioni da impostare per questo screensaver.

Ma eseguendo una piccola ricerca all’interno del Sistema di Registro, si capisce che il messaggio non è propriamente corretto. Infatti modificando alcuni parametri all’interno del Registro riuscirete a creare uno screensaver tutto vostro.

1. Scaricate System Screensavers Tweaker. Potete farlo al seguente indirizzo.

2. Eseguite il file “nt6srccfg.exe” che troverete all’interno dell’archivio. L’applicazione funziona benissimo con tutte le versioni di Windows Vista o Windows 7.

Vi ritroverete davanti ad una interfaccia grafica del genere. Settate i parametri come meglio volete. Fate delle prove e poi cliccate su “Apply” per salvare le modifiche.
Naturalmente potete verificare facilmente il risultato dei vostri sforzi recandovi nella stessa finestra dove usualmente cambiate gli screensaver, selezionatene uno e cliccate su “Prova”.
In qualsiasi istante potrete ripristinare le condizioni iniziali per ogni singolo screensaver modificato, cliccando su “Reset to defaults”.

Il risultato finale sarà sbalorditivo. E potete ottenere lo stesso risultato eseguendo direttamente delle modifiche sul Registro di Sistema, per cambiare i valori delle DWORD senza l’ausilio di un programma.

Ad esempio per modificare lo screensaver con le bolle dovete prima cercare la chiave:
HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftWindowsCurrent VersionScreensaversBubbles – all’interno del sistema del registro e create o modificate:

  • MaterialGlass – mettete 0 per ottenere delle bolle solide o 1 per averle trasparenti
  • Radius – inserite un numero compreso tra 1090000000 e 1130000000. Maggiore sarà il numero, più grande diverrà il raggio delle bolle
  • ShowBubbles – decidete se inserire 0 per mostrare uno sfondo nero o 1 per mostrare il desktop corrente dietro le bollicine
  • ShowShadows – 0 per non avere ombre dietro le bolle, 1 per inserire un ombra dietro ciascuna bolla
  • SphereDensity – inserite un numero tra 1000000000 e 2100000000 per stabilire il numero di bolle. Più grande è il numero, più saranno le bolle
  • TurbulenceNumOctaves – scegliete un numero da 1 a 255 per far cambiare più velocemente il colore delle bolle.

Lo stesso discorso vale per tutti gli altri screensaver, ma con chiavi diverse.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla