© Tutti i diritti riservati e proprietà di computerprogrammi.com

Videosorveglianza al buio: Q1910 e Q1910-E, due telecamere termiche per la videosorveglianza notturna

La sicurezza delle nostre case è una priorità assoluta. Per proteggerle in condizioni di scarsa visibilità dovuta a nebbia, polvere o fumo, potrebbero tornarci utili delle telecamere termiche che possono generare immagini basate sul calore e, di conseguenza, anche al buio più completo.
Il modello Q1910 è stato progettato per gli interni, mentre il Q1910-E per ambienti esterni grazie alla certificazione IP66.

Queste due videocamere sono in grado di operare a 8 frame al secondo con un angolo di visuale di 17 gradi ed una risoluzione di 160 X 128 pixel.
Le classiche funzioni di videosorveglianza vengono supportate quasi tutte: compressione H.264 e Mjpeg, alimentazione via Power Over Ethernet, allarmi anti-manomissione.
Per ulteriori approfondimenti consultate questa pagina che punta al sito produttore: Axis.


Chi sono? admin

Mi presento. Sono Alessandro, un appassionato di computer e tecnologie. Nel 2008 ho aperto questo sito internet soprattutto per avvicinarmi al mondo dei blogger e capirne meglio la comunicazione e le potenzialità markettare in Italia (in realtà ho fatto la stessa cosa negli USA, dove ho studiato e dove ho vissuto a lungo). Attualmente (2017) lavoro come Business Developer e CMO, ma la mia passione per i computer e le innovazioni tecnologiche si è conservata integra. Purtroppo con l'età arrivano anche responsabilità sempre più pesanti ed il tempo libero da dedicare oggi al blogging è praticamente zero (anche perchè ho una famiglia numerosa e probabilmente conoscete già la mia dolce metà, Viola, ed il suo impegno in campo sociale con un bellissimo sito internet di salute e benessere - del quale curo la parte tecnica e verso il quale vi indirizzo nel caso in cui voleste mettervi in contatto con me ma non ci riusciate. In altre parole rivolgetevi al vero principale, perché in casa - e fuori - si fa quello che dice Lei :) COMMENTI: ho deciso di lasciare la possibilità di commentare gli articoli per far in modo che voi lettori possiate aiutarvi a vicenda in caso di problemi. In fede, Alessandro Tesla