martedì 26 giugno 2012

Focus sulle principali novità di Windows 7: desktop, sicurezza, gestione risorse, etc...

Dalle convenevoli presentazioni che abbiamo intrattenuto nei giorni precedenti, passiamo finalmente alla pratica.

Abbiamo istallato Windows 7 e stiamo per provarlo per la prima volta. Cosa accade?

Succede che fin da subito ci accorgiamo di una novità: il desktop!

L'interfaccia del nuovo sistema operativo è immediatamente un'innovazione. Quella che in Vista chiamavamo taskbar, ora è sostituita da una nuova barra che riunisce in sè le caratteristiche della barra degli strumenti di avvio veloce (che non c'è più) e la taskbar stessa.

La nuova barra è alta circa una volta e mezzo quella vecchia, il nome delle applicazioni non è più mostrato sui pulsantini in primo piano e le icone vengono raggruppate autonomamente quando si aprono più copie dello stesso programma.

E' possibile spostare a piacimento a destra o sinistra le icone tramite drag and drop (trascinandole col mouse) e, cosa molto utile, si può aggiungere permanentemente un'icona (anche quando il programma corrispondente non è in esecuzione) così da poter sfruttare l'Avvio Veloce con un click del mouse o, ancor più bello, sfruttare la combinazione Tasto Win + /numero dell'icona nella barra/ per lanciare i vari programmi senza l'ausilio del mouse.


Lasciando fermo il cursore del mouse sull'icona di un programma attivo, compare (pressoché immediatamente) la miniatura della relativa finestra, come in Vista. Ma a differenza del tanto vessato precedente SO, qualora fossero aperte più finestre dello stesso programma, queste comparirebbero tutte tra le miniature al passaggio del mouse sull'icona presente nella barra.

Visto che queste miniature potrebbero non rendere l'idea del programma in uso, se ci si passa di sopra col mouse, Windows farà comparire la finestra corrispondente a dimensioni naturali.

Ogni miniatura è accompagnata dalla X rossa che consente la chiusura del programma.

Strettamente legata alla barra delle applicazioni è un'altra novità: la Jump List!


In parole povere è un menù che si apre quando si fa click con il tasto destro del mouse sulle icone della barra elencando i documenti aperti di recente (o più spesso) del corrispondente programma, per aprirli AL VOLO!

Cliccando la puntina da disegno, che compare all'estremità dei file più usati, è possibile renderli delle selezioni permanenti (naturalmente la decisione può essere rivista in seguito). E' una trovata utilissima e comodissima. Fa risparmiare parecchio tempo e vi ci abituerete immediatamente.

Quando ha un senso, la Jump List può anche riportare delle attività. E' il caso, ad esempio, del Windows media player: Riprendi Playlist, Riproduzione di tutta la musica, etc...


All'estremità destra della barra si trova l'area di notifica che ospita di base solo alcune icone di sistema. La funzione di scomparsa automatica è stata rimossa. Tutte le restanti icone vengono mostrate in una sezione richiamabile tramite un riquadro. Per renderle sempre visibili basta spostarle nell'aria principale aiutandosi con il mouse.

I gadget, già ampiamente diffusi con Vista, adesso possono essere disposti ovunque sullo schermo. La sidebar è stata eliminata!

Altra novità: Accesso ai file più facile

Cominciamo con l'organizzazione delle finestre che è stata resa più comoda grazie alla funzione AeroSnap.

Adesso basta trascinare una finestra a destra o sinistra del desktop per espanderla in modo che occupi esattamente metà del monitor. Affiancare due finestre sarà fin troppo facile e veloce.

Sarà, inoltre, più facile spostare una finestra da un monitor ad un altro (multimonitor) o ingrandire una finestra solo in verticale.

In più, se avete aperto tante finestre, basta selezionare quella che volete in primo piano e "scuoterla" perchè tutte le altre vengano ridotte ad icone: AeroShake.


In alternativa è possibile nascondere temporaneamente le finestre rendendole trasparenti ad eccezione dei contorni. Per farlo, spostate il mouse nell'angolo inferiore destro della scrivania o premete il tasto Windows assieme alla barra "spazio".

Altra innovazione: le Raccolte! Sono delle cartelle virtuali all'interno delle quali è possibile inserire un numero a piacere di cartelle fisiche. Per trovarle basta cliccare sull'icona Esplora Risorse (nella barra delle applicazioni) e di default compariranno le cartelle: Documenti, Immagini, Musica e Video.

Per aggiungere una cartella alla "Libreria (Raccolte)" cliccate sul pulsante Includi nella Raccolta presente nella barra strumenti di Esplora Risorse.

Non si potranno, comunque, aggiungere cartelle ospitate ma solo quelle indicizzate. Niente server Linux e/o dispositivi Nas.

Qualora volessimo trovare un file, ma non ricordiamo il percorso da seguire, possiamo affidarci alle funzioni di ricerca. In Windows 7 il sistema di Desktop search si basa sull'affidabile Windows Desktop Search 4.0.

Novità sicurezza: niente rotture di OO con l'Uac

Se avete avuto Vista molto prima dell'avvento del primo Service Pack, allora ricorderete quelle innumerevoli finestre di Controllo Accesso utente (Uac, User Access Control).

L'attuale sistema di sicurezza prevede 4 livelli di controllo. Quello base non darà molte notifiche. Le finestrelle appariranno soltanto quando un programma tenterà di eseguire delle modifiche al computer.


Il meccanismo di Autorun è stato disabilitato per le chiavette Usb e le schede di memoria Flash, per evitare che questi dispositivi mobili possano essere utilizzati allo scopo di infettare il sistema. Ricordate il famoso Confiker?

Agli utenti che sceglieranno le versioni Enterprise e Ultimate è riservato Bitlocker to Go, estensione del programma di cifratura BitLocker che proteggerà anche le unità esterne rimovibili come un hard disk esterno o chiavette Usb. Questi dispositivi potranno, comunque, essere utilizzati (solo in lettura) in PC che hanno sistemi operativi più datati come Vista o XP.

Per tutte quelle altre novità che al momento fuggono le mia dita (ce n'è son tantissime :p) vi prego di portarle alla luce tramite il modulo dei commenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per le email ed i commenti di stima ed apprezzamento. Mi scuso in anticipo se non riesco a ringraziarvi tutti di cuore! Alessandro.

Per lasciare velocemente un commento, cliccate su [Seleziona profilo..] e poi su [Nome/URL]. Potete anche non inserire un indirizzo internet e mettere solo il nome :)